Firenze, Islam: al Prato del Quercione la festa del sacrificio

La festa islamica del sacrificio, alle Cascine

FIRENZE – In seguito agli accordi fra amministrazione comunale di Firenze e comunità islamica, per far fronte alle esigenze di culto dei fedeli musulmani presenti in città, da oggi, 20 luglio 2021, al Prato del Quercione alle Cascine, è ospitata la festa di īd al-aḍḥā, detta del sacrifico o del pellegrinaggio.

L’assessore fiorentino al dialogo tra le confessioni religiose Alessandro Martini ha portato il saluto della città: «La cerimonia di stamani rappresenta un momento molto significativo per i fedeli musulmani – ha sottolineato Martini -. Viene ricordato il sacrifico di Ismaele e chi può fa il pellegrinaggio, una delle azioni importanti per l’Islam come per altre religioni. Da quest’anno come amministrazione abbiamo iniziato a collaborare in maniera stabile con la comunità islamica fiorentina collaborando all’organizzazione di questo momento di preghiera al Prato del Quercione. Questa mattina sono andato di persona a portare il saluto della città e ho potuto vedere una cerimonia di preghiera ben organizzata, con il distanziamento previsto dalla regole per la pandemia, e tutta improntata allo spirito della festa”.

Martini ha poi sottolineato: «Mi sembra scontato ma lo ribadisco: durante la cerimonia al Prato del Quercione non è previsto alcun tipo di sacrificio in senso letterale del termine. Non ci sono stati, non ci sono e non ci saranno al quercione come riportato erroneamente su qualche social network».

assessore Martini, cascine, festa del sacrificio, islam, Prato del Quercione


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080