Mario Tuti nel campo estivo: protesta il sindaco di Empoli. Annunciate interrogazioni parlamentari

Mario Tuti in una foto d’archivio

EMPOLI – Brenda Barnini, sindaco di Empoli, ha scritto al prefetto di Firenze, Alessandra Guidi, chiedendo se «si può ritenere opportuno, se non addirittura non possibile, la presenza di un terrorista ad una iniziativa di un’organizzazione giovanile», in riferimento alle immagini ritraenti l’ex terrorista nero Mario Tuti ospite di un campo estivo di Blocco Studentesco, movimento giovanile vicino a Casapound, ritratte da un servizio del rotocalco Spotlight di Rainews24 dell’1 agosto 2021.

Mario Tuti, che sta scontando ergastoli, nel 1975 proprio a Empoli uccise due agenti di polizia Leonardo Falco e Giovanni Ceravolo e ferì l’appuntato Arturo Rocca. Fu inoltre protagonista della rivolta nel carcere di Porto Azzurro (Livorno), inoltre detenuto nel carcere di Novara con altri uccise Ermanno Buzzi.

«Sapere che esistono centri estivi neofascisti e che nessuno fa niente per impedire che questo avvenga mi pare gravissimo – ha scritto il sindaco Barnini – in più si aggiunge l’offesa per la nostra città e per la memoria delle vittime del terrorista nero Mario Tuti».

La presenza di Tuti, che risulta in regime di semilibertà, a un campo estivo, ha spinto anche il senatore Dario Parrini (Pd) a presentare una interrogazione a Palazzo Madama e lo stesso annunciano i deputati Luca Lotti ed Emanuele Fiano (Pd) a Montecitorio.

Brenda Barnini, dario parrini, interrogazioni, luca lotti, Mario Tuti, sindaco di Empoli

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080