Week end 9-10 ottobre a Firenze e in Toscana: sioux a cavallo alle Cascine, spettacoli, eventi, mostre

FIRENZE – Week end ricco di spettacoli ed eventi a Firenze e in Toscana: i Sioux a cavallo dalle Cascine a Piazza della Signoria, l’inaugurazione della Stagione Concertistica 2021/2022 degli Amici della Musica, la Giornata europea della cultura ebraica, La democrazia del corpo a Cango, Maddalena Crippa al Teatro di Rifredi, i Dubliners in inglese alla Pergola, Cannavacciuolo al Niccolini, Floralia in Santo Spirito, Visarno Market, Intercity Festival a Sesto,  la Fiera di Scandicci, le ultime sfilate dei carri allegorici di Carnevale a Viareggio, Internet Festival e Pisa Jazz a Pisa.

I Lakota Sioux

La delegazione dei Lakota Sioux, con i quali la Città Metropolitana di Firenze ha siglato un Patto di amicizia, celebrerà ufficialmente a Firenze il Remembrance day per tutti i popoli indiani americani e i Lakota, domenica 10 alle 9. Lo farà nell’ambito di Fiorente 2021, manifestazione giunta alla sua quinta edizione che consiste in una passeggiata a cavallo nel centro storico, organizzata dalla Parte Guelfa in collaborazione con Comune di Firenze, Federazione Italiana Sport Equestri (Fise), Ippodromo del Visarno, centro Ippico “La Baita” e Arciconfraternita della Misericordia. I Lakota, a cavallo, scortati dai Cavalieri toscani e dai Cavalieri dell’Ordine di Parte Guelfa di Firenze, accompagnati dai Falconieri fiorentini, marceranno dal parco delle Cascine, con partenza dal Piazzale del Re, fino a piazza della Signoria, dove si svolgerà la celebrazione finale della Giornata con canti tradizionali Lakota. Saranno presenti Letizia Perini, consigliera delegata della Città Metropolitana di Firenze, la Vice Sindaca Alessia Bettini, il consigliere speciale del sindaco alle Tradizioni popolari Michele Pierguidi. Dopo la cavalcata, ritrovo al centro ippico La Baita per un momento cerimoniale Lakota con preghiera tradizionale e apposizione della targa in ricordo dei popoli nativi dell’Isola della Tartaruga

Sabato 9 ottobre alle 16 al Teatro della Pergola (via della Pergola 18) si inaugura la Stagione Concertistica 2021/2022 degli Amici della Musica di Firenze. L’inaugurazione sarà dedicata all’integrale dei concerti per pianoforte di Ludwig van Beethoven, eseguiti dall’Orchestra Giovanile Italiana con cinque solisti d’eccezione che si alterneranno sul palco: Gabriele Carcano, Jin Ju, Filippo Gorini, Mariangela Vacatello (al debutto per gli Amici della Musica), Pietro De Maria. Il programma sarà diviso in due parti: alle ore 16.00 Carcano, Ju e Gorini interpreteranno nell’ordine i primi tre concerti, mentre alle 18.30 Vacatello e De Maria completeranno l’integrale con gli ultimi due.  I biglietti per tutti i concerti fino al 19 dicembre sono in vendita presso il Teatro della Pergola dal martedì al sabato ore 10-19 / domenica ore 10-13 / lunedì chiuso) e online su TicketOne.

Sempre al Teatro della Pergola (via della Pergola 18) domenica 10 alle 15.45 The Dubliners di Giancarlo Sepe (da Joyce) in prima nazionale con i Nuovi e la Compagnia del Teatro La Comunità di Roma. Spettacolo in lingua inglese. In scena fino al 14 ottobre. Tutte le info e il libretto con traduzione sul sito ufficiale della Pergola.

Per l’inaugurazione di stagione del Teatro di Rifredi (via Vittorio Emanuele II, 303), sabato 9 alle 21 «Il corpo più bello che si sia mai visto da queste parti», interpretato da Maddalena Crippa. Nuova produzione di Pupi e Fresedde – Teatro di Rifrediracconta di un villaggio all’interno della Catalogna, di un corpo straziato in mezzo a un campo, di segreti inconfessabili di un’umanità ferita dove i confini tra vittima e carnefice sono sfumati e ambigui come la scrittura teatrale di Josep Maria Miró. La traduzione è di Angelo Savelli. Maddalena Crippa dà voce ai cinque personaggi principali (Albert, il ragazzo più bello del circondario, Antònia, sua madre, Júlia, la direttrice del Liceo, Ricard, un rozzo falegname, e il trans Eliseu) e ai due personaggi secondari (un compaesano e un contadino); la lettura al Teatro di Rifredi anticipa il debutto della prima produzione in lingua catalana che avverrà al festival Temporada Alta di Girona il 10 dicembre 2021. L’autore Josep Maria Miró sarà in teatro per incontrare il pubblico sabato 9 alle 18. Info 055/422.03.61 –  www.toscanateatro.it

Gennaro Cannavacciuolo è sabato 9 alle 19.30 e domenica 10 alle 16 al Teatro Niccolini (via Ricasoli 3) con lo spettacolo Volare, concerto a Domenico Modugno, che con oltre 500 repliche è ormai un cult del teatro italiano. Il recital di Gennaro Cannavacciuolo, definito dalla critica “un autentico gioiello”, propone in una reinterpretazione personale le varie strade musicali percorse da Modugno. Lo accompagna dal vivo il Trio Bugatti; regia Marco Mete. Biglietti posti numerati 17/20/27 euro. Prevendite sul sito ufficiale www.teatroniccolini.com, su www.ticketone.it e nei punti prevendita di Box Office Toscana. Sconto per soci Coop, under 21 e over 65; info tel. 055 094 6404.

Una cittadella del libro alla Manifattura Tabacchi di Firenze, sabato 9 e domenica 10 ottobre 2021, per Firenze Books, promossa da Confartigianato Imprese con il patrocinio del Comune di Firenze, cui partecipano cinque librerie indipendenti fiorentine: Libreria Florida, Farollo e Falpalà, Libreria Leggermente, Libreria Alfani, Marabuk Libreria e con alcuni degli autori più amati dal pubblico: : Marco Malvaldi, Fabio Genovesi, Francesco Recami, Nicoletta Verna, Carlotta Vignoli e molti altri. Tre giornate con i librai indipendenti, dedicate ai libri e ai lettori di ogni età, impreziosito da un ricco programma composto da 30 appuntamenti a ingresso gratuito, con 𝙤𝙗𝙗𝙡𝙞𝙜𝙤 𝙙𝙞 𝙥𝙧𝙚𝙣𝙤𝙩𝙖𝙯𝙞𝙤𝙣𝙚 𝙫𝙞𝙖 𝙢𝙖𝙞𝙡 𝙖 𝙞𝙣𝙛𝙤@𝙘𝙤𝙣𝙛𝙖𝙧𝙩𝙞𝙜𝙞𝙖𝙣𝙖𝙩𝙤𝙛𝙞𝙧𝙚𝙣𝙯𝙚.𝙞𝙩 (prenotazione valida solo con risposta di conferma).

La 6a edizione di Floralia per Santo Spirito organizzata dall’Associazione Amici di Santo Spirito – Onlus col patrocinio del Comune di Firenze è sabato 9 e domenica 10 nel Chiostro della Basilica. Richiesta un’offerta all’ingresso allo scopo di raccogliere fondi per aiutare gli Amici di S. Spirito a finanziare il servizio di vigilanza all’interno della chiesa (obiettivo principale di questa Associazione è di tenere la basilica aperta in condizioni di sicurezza, consentendo l’accesso libero a tutti in modo da evitare di trasformarla in un museo). Vivaisti e Orticoltori daranno un tocco allegro e colorato a questo evento così speciale. Gli altri espositori proporranno articoli di artigianato, gioielli, abbigliamento, acquerelli, stampe, terrecotte, oggetti di arredamento e design, occhiali, curiosità, ecc. Sabato 9 alle 16,30 nella Sala Capitolare Giovanni Cipriani terrà una conferenza sul tema “Il mondo dei fiori e Cosimo III de’Medici”. Sia sabato sia domenica visite guidate alla Basilica e al Crocifisso ligneo di Michelangelo e, grazie alla collaborazione con l’Istituto dei Bardi e con Le Arti Orafe Jewellery School, un nutrito programma di laboratori artigianali presso l’Istituto dei Bardi: dimostrazioni live di incisione sul gioiello e su lastra a cura dl LAO Le Arti Orafe Jewellery School (nel chiostro); laboratorio di cesti in vimini a cura di Giotto Scaramelli, Paolo Taddei e Aldo Di Stasio; laboratorio ghirlande floreali, a cura di Ilaria Fini; laboratorio di acquerelli, a cura di Natus Rodriguez; laboratorio di profumi artigianali, a cura di Beatrice Bernocchi. Per info e prenotazioni: floraliapersantospirito@gmail.com oppure 338/835 77 99.

A Cango Cantieri Culturali Goldonetta (via Santa Maria 25 ) per il festival La democrazia del corpo sabato 9 alle 18 e alle 21 e domenica alle 16 e alle 18 Cristina Abati / Angela Burico / Fosca presentano Mermaids on a dolphin’s back, prima assoluta, produzione Fosca, di e con Cristina Abati e Angela Burico, disegno luci Marco Santambrogio, tecnica Monica Bosso, immagine neo-studio. Voci in dialogo che generano corpi liquidi, che si travasano in figure antropomorfe, astratte, dai confini e generi mutevoli. La figura della Sirena così, quasi si impone su questo materiale. Info e prenotazioni 055 2280525. Biglietti: € 10 intero / € 8 ridotto

Domenica 10 è la Giornata europea della cultura ebraica, tema dell’anno: “Dialoghi”. Alla Sinagoga di  via Farini 6, in collegamento con le comunità toscane (Ingresso libero, con green pass, dalle 10 fino alle 19) ari eventi; programma completo e prenotazione per le degustazioni su: www.jewishflorence.it e https://tinyurl.com/nd9kuamt Sabato 9 alle 21:15 anteprima in presenza al Teatro dei Rinnovati di Siena e in streaming su Rete Toscana Ebraica, con il concerto di Romanò Simchà, musica ebraica e musica rom in dialogo.

Presso il Caffè Letterario Le Murate (Piazza delle Murate 1, Firenze; ingresso libero) sabato 9 alle 21 torna il Perfidia Quartet con la sua musica tradizionale cubana vecchia e nuova, con i brani classici del Buenavista Social Club e i pezzi originali di Francesco Birardi, chitarra e voce e l’immancabile Panama bianco in testa. Ad accompagnare, il violino di Serena Moroni, la chitarra di Marco Poggiolesi, le percussioni di Paolino Casu. Gli eventi di «Estate al Caffè Letterario» sono tutti a ingresso libero, nel rispetto della normativa anti-covid, a capienza limitata: è dunque consigliata la prenotazione, per telefono allo 055 9360738, per mail a caffeletterariofirenze.info@gmail.com (attendere risposta) o via WhatsApp al 333 1863521.

È tempo di Visarno Market. Sabato 9 e domenica 10, all’Ippodromo del Visarno di Firenze, torna la mostra/mercato dedicata agli appassionati di vintage, modernariato, artigianato, dischi in vinile, arti grafiche. Un appuntamento che da anni richiama migliaia di persone. Novità di questa edizione, la possibilità, nella giornata di domenica, di sorvolare in elicottero i cieli di Firenze partendo proprio dal Visarno. Dalle 11 di mattina alle 9 di sera, due giornate di struscio tra stand di espositori provenienti da tutta Italia, ma anche workshop e laboratori, mostre, performance e intrattenimento, oltre a un’area ristoro con tante golosità. Tra le attività in programma, il laboratorio di intaglio a cura di Alessandro Bossio (domenica), quello di live painting (sempre domenica), il laboratorio creativo per bambini a cura de La Bellezza Collaterale (sabato e domenica). Per i più piccoli a disposizione inoltre un’attrezzata area kids. Domenica, dall’Ippodromo del Visarno, decollerà anche l’elicottero Airbus H125 di Helituscany: seguendo il percorso dell’Arno, il velivolo sorvolerà il centro di Firenze, offrendo un’occasione imperdibile per scattare foto e girare video: info e prenotazioni events@wineffect – biglietto 50/60 euro, ridotto fino a 12 anni. Situato nel parco delle Cascine, l’Ippodromo del Visarno è facilmente raggiungibile con le linee T1 e T2 della Tramvia (fermate “Cascine” e “Paolo Uccello” T1; fermata “San Donato” T2). Ampio parcheggio auto/moto al piazzale delle Cascine, nell’area prospiciente l’ingresso – e nelle vicinanze. Al Visarno Market si accede con Green Pass e documento d’identità. Ingresso 3 euro. Info  https://www.facebook.com/visarnomarket

Firenze è un set cinematografico a cielo aperto ed allora ecco l’idea di visitare la città ripercorrendo 20 scene tra le più divertenti di uno dei film più conosciuti ed amati di tutta la storia della commedia italiana come Amici Miei. Questo percorso di cineturismo vuole offrire ai fiorentini e ai turisti la possibilità di vivere le location che hanno fatto da sfondo a questa produzione cinematografica senza tempo con scorci più e meno noti del centro storico del capoluogo fiorentino da percorrere a piedi dal Piazzale Michelangelo fino al Bar Necchi, dalla casa del Perozzi fino a Santo Spirito, rivedendo anche grazie all’ausilio di Youtube le scene del film. Ogni domenica alle 10, una guida turistica accompagnerà i visitatori tra le vie e le piazze di Firenze, guidandoli in un racconto fresco e divertente che farà rivivere il film nei luoghi in cui Monicelli lo ha ambientato. Oltre alle coinvolgenti clip del film, i fans potranno ricevere informazioni sulla storia della città, che renderanno la passeggiata un’esperienza ancora più affascinante ed indimenticabile. Ritrovo Tour Abbazia di San Miniato al Monte 15 minuti prima. Durata 3 ore. Costo 10€ a persona (che comprende tour, guida turistica, bicchiere di vino de La Tognazza) Per Prenotazioni ed Informazioni cinema@supercazzola.it

Aperto al pubblico il Museo di Casa Siviero (Lungarno Serristori, 1/3, senza bisogno di prenotazione: sabato ore 10-18; domenica ore 10-13; lunedì ore 10-13; negli altri giorni solo piccoli gruppi su prenotazione).

Aperto il Museo della Fondazione Zeffirelli in Piazza San Firenze; ogni sabato mattina, alle 11 sarà possibile partecipare alla visita guidata gratuita a cura dello staff interno della Fondazione Zeffirelli. Prenotazioni 320 1637839.

Palazzo Strozzi dal 2 ottobre al 30 gennaio 2022 ospita una grande mostra dedicata a Jeff Koons, una delle figure più importanti e discusse dell’arte contemporanea a livello globale. A cura di Arturo Galansino e Joachim Pissarro, la mostra porta a Firenze una selezione delle più celebri opere. Sviluppata in stretto dialogo con l’artista, la mostra Jeff Koons. Shine ospita prestiti provenienti dalle più importanti collezioni e dai maggiori musei internazionali, proponendo come originale chiave di lettura dell’arte di Jeff Koons il concetto di “shine” (lucentezza) inteso come gioco di ambiguità tra splendore e bagliore, essere e apparire.

Il Museo Marino Marini ospita dal 3 al 30 ottobre la mostra Andature, frutto di un progetto che in questa prima edizione vede Chiara Bettazzi e Daniela De Lorenzo – artiste attive ormai da tempo sulla scena italiana ed internazionale – protagoniste di un’inedita collaborazione. L’esposizione, a cura di Marcella Cangioli, Antonella Nicola e Saretto Cincinelli, è realizzata con Città Nascosta associazione culturale e grazie al contributo della Fondazione CR Firenze.

Palazzo Medici Riccardi (Via Camillo Cavour 3) dal 17 giugno al 17 ottobre 2021 c’è la mostra “AniMA | La Magia del Cinema d’Animazione da Biancaneve a Goldrake”. Inoltre in occasione del settecentenario della morte di Dante Alighieri (1321-2021), dal 16 settembre al 16 novembre 2021, il Museo di Palazzo Medici Riccardi e la Biblioteca Moreniana ospitano una piccola e preziosa esposizione dedicata al Sommo Poeta. La mostra, promossa dalla Città Metropolitana di Firenze e curata da MUS.E, inaugura il ciclo Cammei, una rassegna espositiva dai toni intimi, di piccole dimensioni, ma di grande importanza, dedicata alla valorizzazione delle opere e delle storie legate a Palazzo Medici Riccardi.

Alla Cattedrale dell’Immagine, parte del complesso di Santo Stefano al Ponte, mostra digitale immersiva Inside Dalí realizzata da Crossmedia Group con il supporto della Fondazione Gala Salvador Dalí, che fino al 16 gennaio 2022 punta a esplorare l’universo onirico immaginario di Salvador Dalí e a riscoprire la vita di quello che è stato uno dei maggiori pittori del XX secolo e la vera icona del surrealismo. Un’esperienza multisensoriale che si colloca tra immaginazione e realtà, ma anche un mix di tecnologie all’avanguardia, immagini, veri e propri artefatti, illusioni e allusioni, il tutto in simbiosi perfetta con l’universo unico dell’artista catalano. Ogni giorno avranno luogo le ininterrotte repliche della mostra immersiva, nel cui cuore si trova uno spazio multimediale a 360°, per una superficie di più di 400 m2, dove il visitatore è indotto ad attraversare il mondo del genio surrealista in una completa e “daliniana” immersione di oltre 35 minuti: un momento altamente emozionale che colpirà gli spettatori come niente prima d’ora.

Turandot e l’Oriente fantastico di Puccini, Chini e Caramba (Museo del Tessuto, Prato dal 22 maggio al 21 novembre) è il frutto di un lungo e accurato lavoro di ricerca compiuto dal Museo sullo straordinario ritrovamento di un nucleo di costumi e gioielli di scena risalenti alla prima assoluta della Turandot di Puccini e provenienti dal guardaroba privato del grande soprano pratese Iva Pacetti. Un’esposizione inedita, multidisciplinare, che nasce grazie alla collaborazione di enti e istituzioni pubblici e privati italiani di grande prestigio che a vario titolo hanno contribuito a questo ambizioso progetto: ricostruire le vicende che hanno portato il grande compositore toscano Giacomo Puccini a scegliere Galileo Chini per la realizzazione delle scenografie per la Turandot, andata in scena per la prima volta al Teatro alla Scala il 25 aprile 1926, diretta da Arturo Toscanini. Co-organizzatore della mostra è il Sistema Museale dell’Ateneo fiorentino nel cui Museo di Antropologia e Etnologia è conservata una collezione di oltre 600 cimeli orientali, riportati da Galileo Chini – grande interprete del Liberty italiano – al rientro dal suo viaggio in Siam nel 1913 e da lui personalmente donati nel 1950 al Museo fiorentino. A questi si aggiunge il contributo degli enti prestatori: l’Archivio Storico Ricordi, il Museo Teatrale alla Scala e l’Archivio Storico Documentale Teatro alla Scala, le Gallerie degli Uffizi – Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti, la Fondazione Giacomo Puccini di Lucca, la sartoria Devalle di Torino, l’Archivio Corbella di Milano, la Società Belle Arti di Viareggio e numerosi prestatori privati. Il percorso espositivo della mostra – che occupa circa 1.000 metri quadri complessivi – si apre nella Sala dei Tessuti Antichi con una selezione di circa 120 oggetti della collezione Chini, proveniente dal Museo di Antropologia e Etnologia di Firenze: tessuti, costumi e maschere teatrali, porcellane, strumenti musicali, sculture, armi e manufatti d’uso di produzione thailandese e cinese – suddivisi per ambiti tipologici all’interno di grandi teche espositive – che sono stati continua fonte di ispirazione per l’Artista e sono diventati soggetti di suoi numerosi dipinti. Al piano superiore sezione dedicata alle scenografie per la Turandot e al forte influsso che l’esperienza in Siam ebbe nell’evoluzione del percorso creativo e stilistico di Chini. La terza e ultima sala riunisce finalmente, dopo decenni di oblio, gli straordinari costumi della prima dell’opera. Infatti, accanto a quelli della protagonista di proprietà del Museo – su una grande pedana rialzata che la prima volta nella storia riunisce la straordinaria parata realizzata da Caramba nel 1926 – sono esposti anche 30 costumi straordinari provenienti dall’archivio della Sartoria Devalle di Torino, comprendenti i ruoli primari e comprimari – l’Imperatore, Calaf, Ping, Pong e Pang, il Mandarino – e i secondari – i Sacerdoti, le Ancelle, le Guardie, i personaggi del Popolo. Si tratta dei costumi originali realizzati per la stessa edizione dell’opera, anch’essi inizialmente scomparsi, ma poi rocambolescamente ricomparsi a metà degli anni Settanta ed entrati a far parte definitivamente di questo meraviglioso archivio storico privato. Domenica 3 alle 17.30 visita guidata

Dal 18 settembre al 19 dicembre 2021 sarà esposto ad ingresso gratuito nella chiesa di San Franceschetto a Lucca l’Angelo Annunciante proveniente dalla Pieve di San Gennaro in Lucchesia, uno dei manufatti artistici più raffinati ed enigmatici del territorio lucchese, nella mostra Se fosse un angelo di Leonardo… L’arcangelo Gabriele di San Gennaro in Lucchesia e il suo restauro, a cura di Ilaria Boncompagni, Oreste Ruggiero e Laura Speranza. La statua in terracotta dipinta, da alcuni attribuita ad un giovane Leonardo da Vinci, si fermerà a Lucca per la seconda tappa del suo percorso, che la riporterà poi nella Pieve di San Gennaro sulle colline lucchesi, sua secolare collocazione, anch’essa appositamente restaurata per l’occasione grazie ad un intervento della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Sempre a Lucca, dal 2 al 31 ottobre nei rinnovati ambienti della Sala dell’Affresco del Complesso di San Micheletto, c’è la mostra Bellezza. Appartenenza. Identità. Nuove ‘perle’ dalla Collezione della Fondazione CRL, che presenta solo alcune delle opere di proprietà della Fondazione, propone una suddivisione tematica in un contesto inedito: la Sala dell’affresco del Complesso di San Micheletto, cui si accede direttamente da via Elisa sul fianco della Chiesa. Un luogo mai adoperato prima, al piano terra e di facile accesso. Ingresso gratuito; il sabato e la domenica 10-13 e 14-19.

La fantasia al potere, insieme all’arte, alla poesia e al colore. Per l’eclettico artista Tano Pisano – siciliano di nascita, giramondo per vocazione e da alcuni anni versiliese d’adozione – si tratta ormai di una regola. Che stavolta andrà oltre ogni aspettativa. Meccano, la sua nuova esposizione temporanea a Pietrasanta (LU), è una grande e variegata mostra personale retrospettiva di opere d’arte realizzate dalla fine degli anni Sessanta fino ad oggi, la metà delle quali non è mai stata ammirata in Italia. Curata da Enrico Mattei, la mostra sarà inaugurata sabato 25 settembre alle ore 18.00 sul sagrato della Chiesa di Sant’Agostino in Piazza del Duomo a Pietrasanta, alla presenza del Sindaco Alberto Stefano Giovannetti, del curatore e dell’Artista, per poi proseguire fino al 6 febbraio 2022

Particolare Pavimento Duomo di SienaFino al 17 ottobre la Cattedrale di Siena scopre il suo straordinario pavimento a commesso marmoreo, vera opera d’arte frutto di cinquecento anni di espressione artistica, il “più bello, grande e magnifico che mai fusse stato fatto” secondo Giorgio Vasari. L’itinerario si snoda all’interno dell’ampia mole della Cattedrale di Siena, col Pavimento, la Libreria Piccolomi e la ‘Porta del Cielo’, include il Museo, il ‘Duomo Nuovo’ con il Facciatone e prosegue in Cripta e Battistero. Obbligatorio il Green Pass. Orari e biglietti su https://operaduomo.siena.it/

A Vicchio si fa un tuffo nella Preistoria. L’ampio parco adiacente alla piscina comunale fino al 28 febbraio 2022 assomiglierà a Jurassic Park, popolato di dinosauri e animali preistorici. Giorni e orari di apertura: dal martedì al venerdì: orario dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. Sabato, domenica e festivi: orario continuato 9:30-19, gli orari e giorni di apertura possono subire variazioni nel corso della stagione. La mostra si trova presso  le Piscine di Vicchio, con ingresso da Via P. Costoli, 16. Alla mostra “Word of Dinosaurs”, che si apre sabato mattina, si potranno ammirare riproduzioni a grandezza naturale, sorprendentemente realistiche e curate nei dettagli, di queste gigantesche creature che milioni di anni fa dominavano la terra: dai terribili T-Rex e Allosauro al Triceratops, il Suchomimus, il maestoso Diplodocus con i suoi 30 metri di lunghezza, lo Stegosauro… fino ad arrivare ai famelici Deinonychus e al piccolo Psittacosaurus. L’esposizione è organizzata dalla Pro Loco di Vicchio in collaborazione con Start Innova e l’Amministrazione comunale. “Un’esposizione dedicata ai bambini, famiglie, scolaresche, appassionati e curiosi – sottolineano gli organizzatori e l’Amministrazione comunale -. Un’occasione ideale per avvicinare i più piccoli al mondo dei dinosauri e trascorrere con la famiglia momenti spensierati, immersi nel fascino del territorio vicchiese e mugellano”. Una mostra nella mostra. Dinosauri e non solo, perché ci sono anche spettacolari riproduzioni di animali preistorici come il bradipo, la tigre con i denti a sciabola e tanti altri meno conosciuti. Come un vero e proprio museo a cielo aperto allestito nell’ampia area verde a Ponte a Vicchio, l’esposizione rappresenta un interessante approfondimento sul mondo di questi affascinanti giganti della Preistoria, per un avvincente viaggio indietro nel tempo.

Per Intercity Festival al Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino (via Gramsci 426) sabato 9 alle 20.30 e domenica 10 alle 17 e alle 20.30 Archètipo presenta Cuore di Sergio Casesi, regia e interpretazione Fulvio Cauteruccio, con Flavia Pezzo; un monologo dedicato al Capitano della Fiorentina Davide Astori. La vicenda che si racconta non vuole essere un “de profundis” della figura del calciatore ma, attraverso di lui, vuole rappresentare un punto di partenza per viaggiare nel mondo del calcio e dei suoi campioni e per plaudire alla felicità e alla gioia che questo sport regala a milioni di persone. Il protagonista è accompagnato da un silenzioso Gaetano Scirea, con il quale, oltre a parlare della vera essenza del calcio, arriva a riflettere sul peso del tempo e sul desiderio spasmodico di ogni essere umano di fermarlo. Per emergenza covid-19 i posti sono limitati – la prenotazione è obbligatoria. Biglietti: € 15 intero € 13 ridotto Riduzioni: Coop, Arci, Carta Feltrinelli, Allievi Scuola Intercity.

La Fiera di Scandicci si inaugura sabato 9 alle 11 e prosegue fino a domenica 17. Questi gli orari di apertura: sabato 9, domenica 10, giovedì 14 (Fierone), sabato 16 e domenica 17 dalle 10 alle 24, gli altri giorni feriali dalle 16 alle 24. Come lo scorso anno il Fierone si tiene il giovedì lungo via Allende. Necessario Green Pass, controllato ai 5 accessi: Pantin, Francoforte, Luzi, Boccaccio, Fermata tramvia De Andrè; chi vorrà potrà ritirare ilbraccialetto personalizzato (IO PASS) che consente di avere una corsia riservata a tutte le aree per tutta la durata della Fiera. Esternamente saranno presenti due punti per effettuare tamponi rapidi.

Fiera del Disco e del Fumetto al palazzo delle Esposizioni di Empoli (Piazza Guido Guerra); presenti oltre 70 operatori provenienti da tutta la penisola, che esporranno fumetti introvabili da collezione ma anche oggetti più recenti usciti in edicola, per tutti i gusti e x tutte le tasche. Nel reparto dischi e CD rarità di ogni genere musicale. La mostra-mercato è organizzata dall’Associazione culturale Fumetti e dintorni ed è aperta dalle 9 alle 19, sabato 9 e domenica 10, con orario continuato. Sarà in funzione un servizio di ristoro all’interno; info@fumettiedintorni.it 3484410579 / 3387390387 www.fumettiedintorni.it

La Mostra del disco di Prato torna a Officina Giovani. Domenica 10 dalle 10 alle 19 arriveranno in piazza dei Macelli quindici espositori e collezionisti da tutta Italia. Ingresso 3 euro.

Sono #sharingmusic e #phygital le parole chiave che Internet Festival 2021 ha scelto per la sezione musica e spettacoli della sua undicesima edizione. Al Lumière e in streaming, in collaborazione con Pisa Jazz da venerdì 8 a domenica 10, eventi e concerti. Sabato 9 alle 18:30, un esperimento di streaming collettivo con Giambattista Tofoni, direttore di Europe Jazz Network, che presenta Octopus insieme a John Barker, youtuber del seguitissimo canale “Here to Record”. Octopus è il prototipo di studio di produzione televisiva portatile in grado di ricevere tramite Internet i flussi audio video indipendenti da più sedi remote e di ricombinarli in uno spettacolo live contentbased da ritrasmettere in multicasting. Alle 21:30 Gianluca Petrella torna a Pisa con Cosmic Renaissance; visuals dell’urban artist bergamasco V3RBO. Grazie a Octopus, il live dal palco del Lumière sarà connesso con altri concerti che si svolgono in contemporanea in altri jazz club europei, come il Jamboree Jazz Club di Barcellona, lo Stadtgarten di Colonia, l’Unterfahrt di Monaco, e il Bimhuis di Amsterdam. Domenica 10 alle 11:30, Come la musica diventò virtuale, incontro dedicato alla storia della musica con protagonista Francesco Martinelli, affiancato da una camaleontica orchestrina. Dalle 21 l’eroina francese della batteria jazz, Anne Paceo con Circles. A seguire Matteo Mancuso Trio. Info  www.internetfestival.it – https://pisajazz.it

Gran finale del Carnevale fuori stagione a Viareggio sabato 9 con Sfilata dei carri allegorici in Passeggiata; massimo 5000 spettatori, tutti seduti. È la prima volta, in quasi 150 anni, che i Corsi Mascherati del Carnevale di Viareggio sono in programma tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno. Una rivoluzione del calendario causata dalla pandemia.

carnevale di viareggio, Fiera del disco e del fumetto di Empoli, Firenze, Floralia, Pisa Internet Festival, Teatro della Pergola di Firenze, Teatro Niccolini di Firenze, Toscana, week end

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080