Nuovo digitale terrestre: oggi 20 ottobre switch off, alcuni canali tv oscurati, come verificare

ROMA -Da oggi 20 ottobre alcuni canali smetteranno di essere trasmessi con il vecchio formato e sarà possibile vederli solo se la nostra televisione è in grado di decodificare il nuovo standard Mpeg4, quello del digitale terrestre di seconda generazione. Per capire se il modello che abbiamo in casa è già pronto per la televisione del futuro basta provare a sintonizzarsi sulle reti che già trasmettono in alta definizione.

Da  oggi 20 ottobre la tv di Stato smetterà di trasmettere con il vecchio standard del digitale terrestre i canali Rai 4, Rai 5, Rai Sport + HD, Rai Gulp, Rai Storia e Rai Premium, Rai Scuola e Rai YoYo. Cambieranno formato anche alcuni canali Mediaset: TgCom 24, Boing Plus, Mediaset Italia 2, R101 Tv, Virgin Radio Tv e Radio 105.

Le reti ammiraglie resteranno visibili (non è chiaro ancora per quanto) anche a chi ha una televisione con parecchi anni di onorata carriera alle spalle. I vecchi modelli potranno continuare a vedere Rai 1, Rai 2, Rai 3, RaiNews 24, Rete 4, Canale 5 e Italia 1.

Tutti i modelli acquistati dopo il primo gennaio 2017 sono già in grado di ricevere correttamente i canali in Mpeg4. Per quelli acquistati tra il 2010 e il 2017 è meglio consultare il manuale o provare a sintonizzarsi su un canale che già trasmette in alta definizione, come quelli dal 501 in poi. Se lo schermo rimane nero, la nostra tv prima o poi non ci consentirà più di vedere le nostre trasmissioni preferite.

Il passaggio definitivo al nuovo standard tecnologico di trasmissione del digitale terrestre DVB-T2 avverrà dal gennaio 2023. Nel frattempo si procederà anche alla riassegnazione delle frequenze seguendo un calendario che interesserà tutto il territorio nazionale, a partire dalla Regione Sardegna dal prossimo 15 novembre 2021

digitale, switch off, terrestre

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080