Migranti: negli ultimi giorni sbarcati 701 in Sardegna, Sicilia e Calabria. Sea Watch porterà altri 400 clandestini

EPA/Hannah Wallace Bowman / Doctors Without Borders

Palermo -Dal giornale di Sicilia traiamo la notizia che 10.000 euro sarebbe la cifra che sarebbe stata pagata da 84 migranti sbarcati giovedì scorso ad Acitrezza con un veliero che si era incagliato sugli scogli. Subito dopo le operazioni di salvataggio gli uomini del comando provinciale della guardia di finanza di Catania e la polizia hanno arrestato due uomini, un russo e un ucraino, considerati gli organizzatori del viaggio. I due sono accusati dei reati di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

SardegnaProseguono senza sosta, negli ultimi tre giorni, gli sbarchi di migranti lungo le coste del sud Sardegna. Dopo i 103 arrivati tra domenica e lunedì, anche questa mattina, 19 ottobre,  si sono registrati altri due sbarchi. Il primo alle 7:30 nella zona di Teulada. I carabinieri hanno bloccato 17 migranti che si allontanavano a piedi dalla zona di Porto Tramatzu. Poi sono stati trasferiti nel centro di prima accoglienza di Monastir dove rimarranno in
quarantena.
Stessa sorte toccherà agli altri 14 bloccati dai carabinieri della Stazione di Giba mentre si allontanavano dalla spiaggia di Porto Pino nel territorio di Sant’Anna Arresi.

Calabria – Circa 300 migranti di varie nazionalità e tutti di sesso maschile sono sbarcati stamane nel Porto di Roccella Ionica, in Calabria. I profughi, che erano a bordo di un grosso peschereccio con i motori in avaria partito verosimilmente dalla Turchia circa sette giorni fa, sono stati intercettati e soccorsi la notte scorsa dai militari delle sezioni navali della Guardia di Finanza del Roan di Vibo Valentia e Roccella Ionica a circa 30 miglia di distanza a sud della cittadina della Locride. Dopo l’abbordaggio, i migranti sono stati trasferiti su alcune motovedette della Guardia Costiera di Roccella e condotti in sicurezza in Porto. Una volta a terra sono stati sottoposti al test del tampone molecolare e successivamente, su disposizione della Prefettura di Reggio, sono stati momentaneamente sistemati in
strutture di prima accoglienza situate in provincia di Reggio Calabria. Con
quest’ultimo arrivo è salito a 41 il numero degli sbarchi (37 solo a Roccella Ionica) che finora si sono finora verificati nel solo tratto di costa della Locride negli ultimi quattro mesi.

Sicilia – Intanto a Lampedusa ci sono stati atri due sbarchi. Due carrette del mare con 31 migranti a bordo sono state intercettate nelle acque antistanti l’isola. Sulla prima viaggiavano 21 persone provenienti dall’Africa subsahariana, tra cui 11 donne e un minore; sulla seconda 10 tunisini, tra cui un minore non accompagnato. Anche per loro come per i 131 sbarcati nella notte è stato disposto il trasferimento nell’hotspot di contrada Imbriacola.

Sea Watch – Tre giovani donne sono state evacuate dalla Sea Watch 3 e ricoverate al Poliambulatorio di Lampedusa per le ustioni da carburante: la più giovane a 17 anni. A bordo restano oltre 400 persone, tra le quali molte donne e bambini. «La gente ha bisogno di scendere a terra scrive Sea Watch su Twitter . L’Europa non deve abusarne come un giocattolo per la crudele politica di isolamento». 

migranti, sbarcati, sea watch


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080