Super green pass: protesta sindacato polizia Lisipo, è contrario alla Costituzione

Green pass
ANSA/ALESSANDRO DI MEO

ROMA – Protesta contro il governo il sindacato di polizia LI.SI.PO. «A velocità della luce è in arrivo il “SUPER GREN PASS”. Il Governo, a breve, varerà un nuovo decreto per fronteggiare i contagi da Covid-19. Il Natale è alle porte e per i cittadini non vaccinati il regalo sotto l’albero è anticipato. Infatti, il dono a loro riservato con la gioia di taluni politici è già confezionato: restrizioni e divieti per i non vaccinati; per chi è vaccinato continua la vita sociale senza nessuna restrizione».

A tal proposito il Segretario Generale del Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.) Antonio de Lieto, ha dichiarato: «Siamo veramente all’assurdo. L’attuale esecutivo, tra l’altro non votato dal popolo, con l’emanazione del nuovo decreto ancora una volta a giudizio del LI.SI.PO.  si appresta al varo di atti discriminatori. Al riguardo – ha continuato de Lieto – viene spontaneo chiedere a lor signori se la nostra Costituzione è stata archiviata. Giova inoltre rappresentare che più del 20% degli operatori di Polizia non sono vaccinati e, quindi, considerato che anche loro sono assoggettati alle restrizioni imposte, viene da pensare – ha rimarcato de Lieto – che devono essere esonerati dai servizi di ordine e sicurezza pubblica ed impiegati in particolari servizi non a contatto con il pubblico e/o colleghi. Infine – ha concluso de Lieto – Il LI.SI.PO. Libero Sindacato di Polizia auspica che da parte del Governo ci sia un ripensamento armonizzando il prossimo decreto in modo tale da evitare nuove penalizzazioni solo per una parte di cittadini, tra l’altro già attualmente colpiti da restrizioni».

Polizia, protesta, sindacato


Ezzelino da Montepulico


Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080