Commissione Ue: definisce il Natale festività non inclusiva e bandisce i nomi Maria e Giovanni. Protesta la Meloni

Ansa / Paolo Salmoirago

ROMA – Giorgia  Meloni, leader di Fratelli d’Italia,  denuncia incredibili decisioni della Commissione Ue nel nome del politicamente corretto, per non disturbare i non cristiani, ma in particolare l’Islam, pensiamo noi. Natale festa da dimenticare e Maria e Giovanni nomi banditi. Ovviamente nessuna reciprocità, gli islamici fanno quello che più gli aggrada. Un’ulteriore riprova della scarsa efficienza della costosa organizzazione comunitaria, che rinnega i principi cristiani. Papa Francesco, per ora , tace.

«Il politicamente corretto non risparmia niente e nessuno. La Commissione Europea, tramite un documento interno, considera il Natale una festività poco inclusiva. Nel bersaglio anche i nomi Maria e Giovanni. Il motivo? Potrebbero risultare offensivi per i non cristiani. In nome di una bieca ideologia si vuole sopprimere la cultura di un popolo. La nostra storia e la nostra identità non si cancellano, si rispettano». Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni

commissione UE, natale, poco inclusivo


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080