Ferrovia Faentina: nuova protesta dei sindaci, interessato il prefetto

Un tratto della ferrovia Faentina
Un tratto della ferrovia Faentina
Un tratto della ferrovia Faentina

I Sindaci dei Comuni attraversati dalla Linea ferroviaria Faentina, (Paolo Omoboni di Borgo San Lorenzo, Tommaso Triberti di Marradi, Federico Ignesti di Scarperia e San Piero, Leonardo Borchi di Vaglia e Anna Ravoni di Fiesole) dicono basta in seguito agli ennesimi giorni di ritardi e cancellazioni.

Dopo le riunioni e gli incontri con Regione Toscana e Trenitalia delle scorse settimane i Sindaci hanno deciso di interessare il Prefetto per palesare la situazione che vivono gli utenti della Linea.

“Ogni volta che c’è un disservizio ci vengono date spiegazioni, tecnicamente impeccabili. Ma noi amministratori a cui pervengono le lamentele dei pendolari o dei genitori i cui figli non si sa mai a che ora riescono a tornare a casa non possiamo ogni volta dover dare una spiegazione sui motivi, senza che la situazione migliori” affermano i Sindaci. “Ci siamo stancati di chiedere spiegazioni, c’è chi deve garantire un servizio pubblico e oggi non lo sta facendo”.

Non solo parole però. I Sindaci passano ai fatti e con il supporto di esponenti della Città Metropolitana di Firenze e della Regione Toscana, hanno annunciato al Prefetto l’organizzazione di un sit-in davanti alle sedi fiorentine di RFI e Trenitalia, previsto per il 10 dicembre dalle 10.

faentina, protesta, sindaci


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080