Fiorentina vince a Bologna (2-3) col batticuore e vola verso l’Europa. Gol di Maleh, Biraghi e Vlahovic. Pagelle

Maleh, primo gol in A col Bologna (Foto Violachannel)

BOLOGNA – Ultimi minuti da batticuore, per la Fiorentina, che riesce però a vincere la sfida diretta col Bologna al Dall’Ara (2-3) e vola verso l’Europa. Finale da paura, lo voglio sottolineare, perchè sull’1 a 3 i viola rfiescono a complicarsi la vita prendendo il secondo gol rossobù. Ma alla fine c’è tutto: vittoria, tre punti e balzo in avanti in classifica, oltre la Roma, alle spalle di Milan, Inter, Napoli e Atalanta. Protagonista, lo dico subito, Nico Gonzalez, fondamentale sui tre gol viola: nel primo tempo scodellando un magnifico traversone sul secondo palo per il colpo di testa vincente di Maleh (primo centro in A per il giovane marocchino) e nella ripresa guadagnando prima la punizione per il magistrale raddoppio di Biraghi e, infine, il rigore trasformato da Vlahovic. Poi bisogna non sottovalutare i due gol segnati dal Bologna, con la complicità di una difesa viola sempre vulnerabile nei momenti decisivi. Milenkovic e Quarta sono colpevoli sul gol di Barrow e hanno responsabilità anche su quello spunto di Hickey che ha fatto sudare sangue a Italiano fino allo scadere dei tre minuti di recupero. Ma ancora una volta, Italiano ha dimostrato grande acume: la scelta di Maleh in avvio al posto di Duncan è stata assai felice. Il ragazzo marocchino ha sbloccato la partita con il suo primo gol in serie A. E fondamentale la decisione di puntare su Gonzalez, assolutamente decisivo. Molto bene anche Torreira e Odriozola, oltre a Biraghi, al quale attribuisco un 7 per il magnifico gol su punizione. Unico neo per Italiano? Le sostituzioni nel finale. Amrabat è da incubo quando perde certi palloni negli ultimi minuti della partita. Ma guardiamo la vittoria e il balzo in classifica: ora vanno vinte ancghe le prossime partite per continuare la volata. Che può riportare, dopo anni, la Fiorentina in Europa.

Medel affronta Vlahovic, che è riuscito a segnare su rigore il tredicesimno gol (Foto Viiolachannel)

ORSOLINI – C’è il sole, ma fa freddo a Bologna. Oltre mille tifosi viola al Dall’Ara. Fiorentina in maglia gialla. Due le soprese di Italiano per la formazione viola: Maleh al posto di Duncan e Sottil invece di Callejon. E Nico Gonzalez dal primo minuto. Nel Bologna Barrow prima punta con al fianco Sansone. Manca Arnautovic. Mengtre Orsolini, nel mirino della Fiorentina, è in panchina. La Fiorentina prova a spingere, Bologna guardingo. Problemi di stabilità sul terreno scivoloso dello stadio bolognese per i giocatori della Fiorentina: Vlahovic cambia le scarpe.

TORREIRA – Prima occasione della Fiorentina all’11: protagonista Nico Gonzalez che lascia partire un sinistro, col giro, da li limte dell’area rossoblù. Pallone sul fondo. I viola insistono. Bravo Torreira a legare il gioco fra i reparti. Al 16′ occasione Bologna e pasticcio difesa viola: scomntro in area fra Biraghi e Maleh, Soriano per Sansone, colpo di tacco provvidenziale di Milenkovic, ma tutto si risolve anche per una segnalazione di fuorigioco. La Fiorentina potrebbe ripartire con Nico Gonzalez, srteso dal connazionale argentino Dominguez, che si prende il giallo. Altro scontro fra sudamericani pochi istanti dopo: giallo per Torreira che stende Medel. Buona la partita del cileno, implacabile su Vlahovic, che praticamente non ha visto palla.

MALEH – Al 29′ punizione di Sansone, deviazione volante ma debole di Svanberg ma Terracciano blocca. E al 33′ Fiorentina in vantaggio: azione partita da Odriozola che porta il pallone per diversi metri, appoggio a Gonzalez che lascia partire un magistrale traversone da destra a sinistra che trova Males e Sottil sul secondo palo. Maleh è più svelto a colpire di testa e a metterla dentro. Primo gol in serie A per Maleh. Ne aveva fatti cinque in B con il Venezia. Bologna in affanno, perchè Odriozola e Gonzalez dominano incontrastati sulla fascia destra.

BARROW – Ma la Fiorentina, come direbbero in San Frediano, non regge nemmeno il semolino. Nel senso che passano appena nove minuti, ossia al 42′, Svanberg parte bene da metà campo e fa un lancio al bacio per Barrow, solo e solissimo nell’area viola e calcia con potenza in rete. Uno a uno. E’ la solita distrazione collettiva di una difesa che ha incassato ben 21 reti. Milenkovic e Martinez Quarta dov’erano?

BIRAGHI – In avvio di ripresa, Fiorentina di nuovo propositiva. Bonaventura arriva a tirare in porta ma c’è una deviazione. Il gol però arriva prfesto. Al 6′ fuga di Nico Gonzalez abbattuto da Theate qualche metro fyuorui area. Giallo senza discussioni per il rossobù. Punizione capolavoro di Biraghi: pallone che scavalca la barriera e vaa infilarsi all’incrocio, a sinistra dello sbalordito Skorupski. Gran gol! Il seocndo in questo campionato dopo quello rifilato al Cagliari. Oggi voglio vedere chi potrà criticarmi, come spesso succede quando decvido di fare un voto alto a Biraghi. Bravo Cristiano, modesto ma efficace.

VLAHOVIC – Il Bologna cambia: fuori De Silvestri per Olsen, Dijks per Orsolini e Hickey per Sansone. Attaccano i rossobù che ottengono una punizione: Svanberg si fa ribattere il pallone dalla difesa viola. Ripartenza rapidissima della Fiorentina con Vlahovic che serve Gonzalez a destra, pallone deviato da Hickey, il portiere Skorupski è sbilanciato e per fermare Nico Gonzalez in area non triova di meglio che abbatterlo. Rigore netto. Batte Vlahovic che spiazza Skorupski e segna il tredicesimo gol, quinto dagli undici metri. Uno a tre. Fiorentina sugli scudi.

HICHEY – Italiano fa le prime sostituzioni: fuori Nico Gonzalez, che ha dato tantissimo, rivelandosi fondamentale su tutti e tre i gol. Entrano Duncan e Callejon. Il Bologna non si arrende e torna in partita al 38′: Orsolini allarga il gioco verso sinistra, Hickey cionclude dal limite, deviazione di Odriozola, Terracciano non ci arriva. Due a tre. Italiano corre ai ripari con tre cambia: fuori Biraghi, Biraghi, Sottil e Torreira, dentro Terzic, Amrabat e Saponara. Brividi sulla schiena dei tifosi violoa: l’incubo di Empoli riaffiora. E riaffiorano anche i limiti di Amrabat come barriera davanti ala difesa. Tre minuti di recupero da batticuore. Che per fortuna volano via senza far male.

Bologna (3-4-2-1) Fiorentina (4-3-3) 
Skorupski5,5Terracciano6
Soumaoro5,5Odriozola6,5
Medel (nel st dal 26' Bonifazi, 5,5)6,5Milenkovic5,5
Theate5,5Martinez Quarta6
De Silvestri (nel st dal 16' Olsen, 6)6Biraghi (nel st dal 39' Terzic, sv)7
Svanberg6,5Bonaventura6,5
Dominguez (nel st dal 33' Vignato, 5,5)5,5Torreira (nel st dal 39' Saponara, 6)7
Dijks (nel st dal 16' Orsolini, 6)5,5Maleh (nel st dal 33' Duncan, 6)
Soriano6Gionzalez (nel st dal 32' Callejon, sv)7,5
Sansone (nel st dal 17' Hickey, 6)5,5Vlahovic6
Barrow6,5Sottil (nel st dal 39' Amrabat, 5)6
All.: Sinisa Mihajlovic5,5All.: Vincenzo Italiano7
Arbitro: Irrati di Pistoia6
Marcatori:nel pt al 33' Maleh e al 42' Barrow; nel st al 7' Biraghi, al 22' Vlahovic su rigore, al Huckey
NoteAmmoniti: Dominguez, Torreira, Theate, Milenkovic, Amrab at, Soumaoro

 

Biraghi, Bologna, Fiorentina, Maleh, Vlahovic


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080