Skip to main content

«Il capocannoniere è il miglior poeta dell’anno»: una mostra a Perugia lo dimostra

Firenze – «Il capocannoniere è sempre il miglior poeta dell’anno». In Italia il calcio è lo sport popolare per eccellenza, ma fin dalle origini non ha mancato di suscitare grandi passioni anche fra letterati, poeti e filosofi: basti ricordare, fra i molti, Giovanni Arpino, Albert Camus, Luciano Bianciardi, Jacques Derrida, Manuel Vázquez Montalbán, Mario Luzi, Martin Heidegger, Jean-Paul Sartre, Giovanni Raboni, Osvaldo Soriano, Giovanni Giudici, Umberto Saba, Pier Paolo Pasolini.

Giustappunto Pasolini è l’autore di Il calcio è un linguaggio con i suoi poeti e i suoi prosatori(Il Giorno, 3 gennaio 1971), al cui interno si trova la frase scelta per dare il titolo a una simpatica mostra che copre il periodo delle Feste alla Biblioteca Augustea di Perugia: «Ci sono nel calcio dei momenti che sono esclusivamente poetici: si tratta dei momenti del ‘goal’. Ogni goal è sempre un’invenzione, è sempre una sovversione del codice: ogni goal è ineluttabilità, folgorazione, stupore, irreversibilità. Proprio come la parola poetica. Il capocannoniere di un campionato è sempre il miglior poeta dell’anno».

A curarla sono il più grande collezionista di figurine del mondo, Gianni Bellini, e il filologo Carlo Pulsoni.

Appassionato di calcio, tipografo in pensione e a suo tempo calciatore di serie D, ma collezionista di serie A, Bellini possiede la bazzecola di oltre due milioni e mezzo di figurine e quattromila album da tutto il mondo. Spiega: «Fanno parte della cultura italiana, perché se confrontiamo un album degli anni Settanta con uno del Duemila si vede la differenza nella stampa, nella grafica, nel modo di impaginare, nelle capigliature dei calciatori e nelle maglie che indossano». Sogna di realizzare un museo, ma intanto si contenta di questo percorso espositivo temporaneo, che si sviluppa tra la Biblioteca Augusta e quella di San Matteo degli Armeni.

In questa mostra si accosta il mondo del calcio, rappresentato da figurine, quotidiani sportivi, e molto altro ancora, a quello della letteratura, nella speranza che questi ambiti, e le relative commistioni, possano entrare nel cuore del visitatore. Un’idea per una gita diversa dal solito, per chi ha qualche giorno feriale di vacanza.

«Il capocannoniere è sempre il miglior poeta dell’anno». Il calcio tra figurine e letteratura a cura di Gianni Bellini e Carlo Pulsoni

11 dicembre 2021 – 6 gennaio 2022

Perugia, Biblioteca Augusta,via delle Prome 15
Biblioteca San Matteo degli Armeni,via Monteripido 2

calcio, Figurine Panini, Il capocannoniere è sempre il miglior poeta dell’anno, mostre, sport

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741