Accoglienza profughi Ucraina: arrivati quasi 45.000, pronto nuovo Dpcm

ROMA – Continuano ad arrivare profughi in fuga dall’Ucraina e dalle bombe di Putin, secondo gli ultimi rilevazioni siamo arrivati a quasi 45.000 profughi arrivati ufficialmente, ma ce ne saranno molti altri ospitati da privati e famiglie.

Palazzo Chigi corre ai ripari e vara un Dpcm per l’emergenza profughi ucraini, questa volta un’emergenza vera e non creata ad arte come tante in passato. Salgono a 44.008 i profughi ucraini arrivati finora in Italia, lo indica il Viminale sul suo sito. La rilevazione di ieri era ferma a 38.500, c’è stato quindi un incremento di oltre 5mila unità. La maggioranza rimane composta da donne, 22.331, e da minori, 17.858, mentre gli uomini sono 3.819. Le principali città di destinazione dichiarate al momento dell’ingresso in Italia sono ancora Milano, Roma, Napoli e Bologna. Il ministero dell’Interno deve dare attuazione operativa alla decisione del marzo del Consiglio dell’Unione europea per l’adozione di un meccanismo di protezione temporanea destinato alle persone in fuga dall’Ucraina a causa della guerra. Tra i diritti «rientrano il soggiorno, l’accesso al mercato del lavoro e agli alloggi, l’assistenza medica e l’accesso all’istruzione per i minori». La protezione ha durata di un anno, prorogabile di sei mesi in sei mesi, per massimo un anno. Sarà questo dunque il contenuto di massima del nuovo Dpcm, che dovrebbe fornire indicazioni ai vari ministeri interessati, ma anche agli enti pubblici (in primis regioni e comuni) che collaborano all’organizzazione dell’accoglienza in sede locale.

accoglienza, Dpcm, profughi, Ucraina


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080