Conte attacca Draghi, pensi al caro bollette, non alle armi

L’ex premier Giuseppe Conte

ROMA – Giuseppe Conte fa il punto sul decreto varato venerdì 18 marzo dal governo o non fa scinti all’attuale inquilino di Palazzo Chigi, Mario Draghi. Il caro energia e bollette “è così significativo che non sarà sufficiente una singola azione, pur non trascurabile, come quella che è stata adottata. Il provvedimento sulle accise è molto modesto, ecco perché dico che è solo un primo intervento” ha commentato il leader del Movimento Cinque Stelle a Sky Tg 24. Per Conte bisogna accelerare sulle rinnovabili per limitare la dipendenza dal gas russo e sul piano delle spese per la Difesa afferma: “In questo momento non siamo in condizione di poterci avventurare in un incremento degli investimenti militari, poiché la priorità resta l’emergenza energetica”.

Conte, critiche Draghi


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080