Fondazione Open: Renzi contro i magistrati fiorentini, dovevano chiedere autorizzazione al Senato

Il tribunale di Firenze

FIRENZE – Il leader di Italia Viva Matteo Renzi parlando con i giornalisti a Firenze questa mattina al termine della prima udienza preliminare davanti al giudice del Tribunale dopo la richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla Procura del capoluogo toscano, attacca di nuovo ipm fiorentini: “Io ho visto i pm di Firenze violare la Costituzione, li ho visti violare la legge. Mi auguro che non abbiamo violato anche la Corte di Cassazione inviando il materiale sequestrato a Marco Carrai al Copasir: quello sarebbe l’ennesimo sfregio alle istituzioni e al diritto”.
“Secondo la Corte di Cassazione il processo Open si dimostra per quello che è, cioè uno scandalo assoluto. La Cassazione, non le difese, ha spiegato con chiarezza per cinque volte che l’operato dei magistrati di Firenze ha infranto le regole. Ho fatto il presidente del Consiglio dei ministri e quindi rispetto le istituzioni”, ha anche detto Matteo Renzi, mentre riguardo alla sua presenza all’avvio dell’udienza preliminare ha aggiunto: “Sarò qui anche alle prossime udienze compatibilmente con il calendario laddove sarà possibile. Sarò qui a dire con molta franchezza che noi stiamo rispettando la legge”. “I magistrati di Firenze” invece “non hanno rispettato né la Costituzione né la legge né le sentenze della Corte di Cassazione. Questa vicenda tra qualche anno sarà nei manuali di cronaca giudiziaria come uno scandalo assoluto. C’è un collegio difensivo di altissimo livello – ha poi osservato il senatore di Italia Viva -, avvocati straordinari, agevolati dalla Cassazione che è stata la prima a sbriciolare l’impianto accusatorio della procura di Firenze”.
“Vogliamo giustizia e la otterremo, come abbiamo fatto chiedendo di aprire un procedimento contro i pm di Frenze alla Procura di Genova. Dunque a testa alta e massima tranquillità e soprattutto la richiesta che i magistrati di Firenze siano processati per aver violato le leggi”. “Il Senato, a ampia maggioranza da
Fdi alla Sinistra, ha detto che i magistrati di Firenze hanno violato la Costituzione. Lo ha detto il Senato, non l’ho detto io. Ora tocca alla Corte Costituzionale decidere se i magistrati hanno violato la Costituzione o no. Noi attendiamo, con molta tranquillità, perché crediamo nella giustizia, crediamo nei giudici. Ciò che è avvenuto sta agli atti, cioè che si siano prese delle intercettazioni, delle comunicazioni, della corrispondenza che poteva essere presa usando una procedura prevista della Costituzione – ha aggiunto – Non è che un giudice di Firenze non può utilizzare un mio sms, lo può fare, però ha un metodo, ha una procedura da rispettare che è chiedere l’autorizzazione, lo può chiedere e se lo avesse chiesto io avrei votato a favore”.

Fondazione Open, magistrati, processo, renzi


Ezzelino da Montepulico


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080