La dichiarazione di un funzionario Onu

Ucraina: 4,5 milioni di tonnellate di grano bloccate nei porti. Pericolo fame nel mondo, afferma Onu

Martin Frick ANSA/MASSIMO PERCOSSI

ROMA – Una delle conseguenze della guerra in Ucraina potrebbe essere l’aggravamento della fame nel mondo, per la riduzione delle forniture di grano. Quasi 4,5 milioni di tonnellate di grano infatti sono state bloccate nei porti ucraini a causa dell’invasione russa. Lo ha affermato Martin Frick, funzionario del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite (Wfp).
    “La fame non dovrebbe diventare un’arma”, ha detto Frick chiedendo la ripresa delle forniture alimentari ucraine ad altre nazioni per alleviare la crisi alimentare globale. Prima della guerra l’Ucraina era uno dei maggiori esportatori di grano e produttori di mais al mondo e molti paesi fanno affidamento sulle forniture di grano ucraino, secondo l’Onu.

blocco, grano, Ucraina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080