Skip to main content

Ucraina: esercito decide divieto spostamenti giovani reclute. Mosca rafforza flotta nel Mar Nero

KIEV – Le forze armate ucraine hanno annunciato di voler introdurre un sistema di permessi che vieterà
ai cittadini maschi che possono essere arruolati di lasciare la regione dove sono registrati. Lo segnala oggi il Guardian. La base legale di questo provvedimento sarebbe una norma del 1992 che consente alle forze armate di attivare provvedimenti per localizzare i potenziali coscritti.

L’idea non trova concorde il presidente Volodymyr Zelesnky, che l’ha criticata in televisione affermando
che lo stato maggiore non dovrebbe assumere una decisione del genere senza averlo preventivamente richiesto a lui. Due parlamentari hanno presentato una proposta d’abrogazione della norma nel parlamento ucraino. Non è chiaro quindi se i permessi verranno introdotti e questa incertezza lascia a molti cittadini ucraini maschi il dubbio di poter essere reclutati in ogni momento.

Intanto la Russia ha rafforzato la sua flotta nel Mar Nero, che adesso e’ formata da cinque navi munite di
missili, due sottomarini e una nave d’assalto anfibia: lo ha reso noto il Comando operativo meridionale dell’esercito ucraino, secondo quanto riporta il Kyiv Independent.

coscritti, esercito, Ucraina, Zelensky


Ezzelino da Montepulico


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741