L'Ue dovrà provvedere con soluzioni altrernative

Gazprom: forniture Nord Stream 1 all’Europa ridotte al 20% a partire dal 27 luglio

EPA/ANATOLY MALTSEV

ROMA – Gazprom starebbe riducendo ulteriormente le forniture verso la Germania attraverso il gasdotto Nord Stream 1 nel Mar Baltico. A partire da mercoledì il flusso scenderà al 20% della capacità totale, ovvero 33 milioni di metri cubi al giorno. Lo riportano diversi media, citando una comunicazione della stessa Gazprom. Il motivo sarebbe il fermo per riparazione di un’altra turbina. 

Il prezzo del gas europeo s’impenna fino a toccare un rialzo del 10%, a 176 euro al megawattora, dopo l’annuncio di Gazprom. L’annuncio del nuovo taglio dei flussi di gas attraverso il Nordstream1 da parte di Gazprom “è esattamente il tipo di scenario a cui si riferiva la presidente” Ursula von der Leyen “la scorsa settimana e che ha portato lei e il collegio” dei commissari Ue “a fare la proposta di solidarietà per risparmiare gas”.

Lo dice il portavoce capo della Commissione europea, Eric Mamer. “Questo sviluppo convalida la nostra analisi”, evidenzia Mamer, auspicando che i ministri europei dell’Energia riuniti a Bruxelles adottino “una risposta adeguata” accordandosi sul piano d’emergenza presentato dall’esecutivo Ue.

europa, Forniture, gas, riduzione


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080