Skip to main content

Pensioni: il sistema regge, ma attenzione a tagliare i contributi

ROMA – “Il sistema previdenziale regge, il bilancio dell’Inps è solido. Ma attenzione con le proposte di
rottamazione e decontribuzione. Rischiano di aprire buchi e di far saltare i conti”. Lo dice Roberto Ghiselli, presidente del consiglio di indirizzo e vigilanza dell’Inps, in un’intervista al quotidiano la Repubblica.
Su quota 41, proposta dalla Lega in campagna elettorale, sottolinea che “ogni proposta previdenziale va fatta con equilibrio. Però quando si valuta l’impatto di misure come quota 41 o l’anticipo a 64 anni si deve prevedere che solo una quota degli aventi diritto poi aderisce: per quota 100 è stato il 40%. Per la componente contributiva di ogni anticipo non si tratta di spesa extra, ma solo di un anticipo di spesa”.
Ghiselli assicura inoltre che il bilancio dell’Inps non è a rischio: “No, nel 2021 la spesa previdenziale è cresciuta dell’1,2% in modo fisiologico, allineata all’inflazione. Il bilancio è solido, anche se viene da anni di emergenza che Inps ha affrontato con un organico molto ridotto: siamo a 24mila, ma dovremmo essere a 30mila dipendenti. Nonostante questo l’istituto ha retto in pandemia. Non è stato uno sforzo da poco”.

contributi, pensioni, taglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741