Le indicazioni dell'Agenzia

Zaporizhzhia, Aiea: “E’ urgente zona sicurezza e protezione intorno alla centrale”

Zaporizhzhia Agenzia atomica non esclude dispersione di sostanze radioattive

KIEV – L’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) ritiene urgente applicare misure per prevenire un incidente nucleare derivante da danni fisici causati da mezzi militari. In un rapporto l’agenzia ha spiegato che ciò può essere ottenuto con l’istituzione immediata di una zona di sicurezza e protezione nucleare e si dice pronta ad avviare immediatamente le consultazioni che portino all’istituzione urgente di tale zona.

Aiea ha inoltre sottolineato di essere ancora gravemente preoccupata per la situazione: “l’attuale situazione” nella centrale nucleare di Zaporizhzhia “è insostenibile”. Gli ispettori hanno infatti rilevato danni in diversi punti dell’impianto, alcuni dei quali vicino agli edifici del reattore e a quello che ospita combustibile nucleare fresco e l’impianto di stoccaggio dei rifiuti radioattivi solidi. Alcuni lavori di riparazione erano già stati eseguiti o erano in corso, ma saranno necessari ulteriori lavori per riparare tutti i danni causati.

Il team di ispettori che ha visitato la centrale ha anche osservato la presenza di personale militare russo, veicoli e attrezzature in vari luoghi, inclusi diversi camion militari al piano terra delle sale turbine di due unità e alcuni parcheggiati sotto il cavalcavia che collega le unità del reattore. Il personale ucraino che opera nella centrale controllata dai russi, riferisce ancora Aiea, è costantemente sottoposto a forte pressione.

Nella giornata di oggi una potente esplosione è stata sentita dopo le 12 nella città di Energodar, nella regione di Zaporizhzhia, dove si trova la centrale nucleare più grande d’Europa. “Alle 12,20 di oggi i residenti di Energodar hanno riferito che una potente esplosione si è sentita in città. Subito dopo la corrente elettrica e l’acqua sono state interrotte contemporaneamente”, ha spiegato all’agenzia di stampa ucraina Unian il sindaco DmytroOrlov. Orlov non ha fornito altri dettagli, aggiungendo solo che al momento sono in corso accertamenti.

Il Ministero della Difesa russo ha affermato che l’esercito ucraino ha sparato usando l’artiglieria per 15 volte nelle ultime 24 ore sulla città.

Aiea, centrale, nucleare


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080