Mondiali 2022: Italia in Qatar solo con la “legione straniera”. Da Milenkovic a Lautaro. La formazione virtuale

Angel Di Maria juventino d’Argentina

Manca la nazionale italiana, ma la serie A è abbondantemente rappresentata al Mondiale di Qatar 2022. Sono 70 i giocatori (67 in serie A e anche 3 di B) che saranno presenti. A fare la parte del leone saranno la Serbia e la Juventus, con undici convocati. Non tutti gli ‘italiani’ saranno pero’ protagonisti. Tra i titolari probabili ci saranno LAUTARO e DI MARIA con l’Argentina, THEO HERNANDEZ e RABIOT con la Francia, DANILO E ALEX SANDRO col Brasile. Se recupereranno dai recenti infortuni un posto speciale potrebbero avere sia DYBALA – che a oggi rischia addirittura il taglio – sia LUKAKU.

SERBIA – Ma il peso meno consistente del calcio italiano attuale è confermato anche dalle rinunce dei ct, che hanno lasciato a casa molti protagonisti della serie A: da Gosens a Tomori, da Abraham a Smalling, da Ibanez a Mario Rui. Il momento opaco del calcio made in Italy ha anche una controprova: nei top club europei di azzurri che hanno un posto di rilievo ci sono solo Donnarumma, Verratti e Jorginho. La Serbia e’ la squadra che attinge di piu’ dalla serie A, con 11 giocatori tra cui i fratelli MILINKOVIC-SAVIC e gli juventini VLAHOVIC e KOSTIC. C’e’ anche l’attaccante JOVIC, che ha scelto la Fiorentina per rilanciarsi e ritagliarsi un posto in nazionale. Senza il doloroso infortunio del portiere Dragowski sarebbero stati 11 anche i polacchi che faranno ala al loro totem Lewandowski, che non e’ mai riuscito a trascinare in alto la sua nazionale. La curiosità è che altri due portieri giocano in Italia, SZCZESNY e SKORUPSKI, mentre il giocatore piu’ in forma è il napoletano ZIELINSKI. C’e’ poi il romanista di Tivoli, Zalewski, che non ha mai preso in considerazione l’idea di optare per la maglia azzurra.

ARGENTINA – La terza nazione più rappresentata, con 6 calciatori del campionato italiano, è l’Argentina con “pezzi” da 90 come Di Maria, Dybala, Lautaro, PAREDES, Correa ed il contestatissimo (dai tifosi viola) Nico Gonzalez. L’Olanda ne ha 4, con i nerazzurri di Atalanta e Inter DE ROON, KOOPMEINERS, DE VRIJ e DUMFRIES. Fra le altre nazioni più importanti ci sono tre convocati per il Brasile (Alex Sandro, BREMER e Danilo) e la Francia (Theo Hernandez, Rabiot e Giroud). Nessuno per la Spagna, solo due per il Portogallo, l’esperto portiere RUI PATRICIO e la star milanista LEAO, che però in una nazionale competitiva come quella di Ronaldo ha sempre trovato poco spazio.

BELGIO – Per il Belgio ci sono DE KETELAERE, oggetto misterioso nel Milan, e Lukaku, reduce da infortunio. Tra le squadre italiane piu’ rappresentata c’e’ la Juventus con 11 convocati. A distanza consistente seguono l’Inter e Milan con 7 mentre a quota 5 ci sono Torino, Napoli e Fiorentina. Non sono rappresentate Empoli, Lecce e Monza. Dalla serie B (Benevento, Brescia e Bari), vengono l’esperto polacco GLIK, l’australiano KARACIC e il marocchino CHEDDIRA.

FORMAZIONE VIRTUALE – Anche se negli altri mondiali la legione italiana era più qualificata, questa del Qatar potrebbe comunque schierare una formazione virtuale da primo posto o giù di lì: Szczesny, Danilo, Milenkovic (Bremer), KIM, Theo Hernandez, Milinkovic-Savic, BROZOVIC, Rabiot, Dybala, Lukaku, Lautaro. Ma è una formazione virtuale. La mia favorita? Argentina: perchè Messi, che non sarà mai un Diego Armando Maradona, non credo proprio che voglia chiudere la carriera senza regalare ai suoi tifosi un titolo mondiale con la maglia dell’Albiceleste.

Argentina, Messi, Mondiale 2022, Qatar, serie a


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080