Morto Silvano Panichi: con Barbara Nativi, fondò il Laboratorio Nove e diresse l’Intercity Festival

FIRENZE – È morto oggi, 23 novembre, Silvano Panichi, fondatore, insieme alla compianta Barbara Nativi, de Laboratorio Nove (scuola di teatro ancora attiva) e tra i primi animatori e ispiratori dell’esperienza del Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino. Nato ad Anghiari (Arezzo) nel 1949, Panichi ha iniziato il suo percorso artistico nel 1973 col Collettivo Victor Jara accanto a Davide Riondino. Nel 1983 ha fondato il Laboratorio Nove di Sesto Fiorentino, di cui è stato insegnante, attore e direttore artistico. Come regista ha curato vari spettacoli di culto come Paseo por Madrid, Woyzeck e La Guerra di Troia non si farà. Nel campo cinematografico è stato attore con Alessandro Benvenuti, Paolo Brogi Taviani e Silvio Soldini. Ha diretto per 15 anni il Festival Intercity, tuttora attivo, ed è stato insegnante per vari corsi di formazione per attori. «Silvano Panichi è stato un protagonista assoluto della scena culturale della nostra città – ricorda il sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi -. Nel suo lungo percorso artistico ha lavorato insieme a nomi di primissimo piano a livello nazionale e messo a disposizione la propria sensibilità e competenza per tanti progetti, tra cui il festival Intercity, da oltre trent’anni un punto di riferimento per il teatro contemporaneo. A Dominique e a tutti i suoi familiari esprimo il cordoglio e la vicinanza a nome mio e di tutta l’amministrazione comunale».

Cinema, Laboratorio nove, Silvano Panichi, Teatro, Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080