Card risparmio spesa: un nuovo strumento per combattere la povertà

ROMA – Il Governo ha messo a punto nella manovra un nuovo strumento per combattere la povertà e aiutare le famiglie più disagiate in questo momento di grane difficoltà. Si tratta della Card Risparmio spesa, che sostituirà la Social Card e sarà riconosciuta alle famiglie con reddito più basso per fare la spesa in esercizi convenzionati.

La dotazione riconosciuta da Governo a questa misura contro la povertà ed il disagio sociale è pari a 500 milioni di euro, che saranno erogati da un Fondo istituito nello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze per l’anno 2023.

La Carta risparmio spesa, a differenza della Social Card, sarà gestita dai Comuni, non dall’INPS, e prederà la forma di un carnet di “buoni spesa” spendibili presso punti vendita convenzionati per l’acquisto di generi alimentari, anche con l’aggiunta di un ulteriore sconto sul prezzo dei prodotti acquistati.

L’aiuto sarà riconosciuto alle famiglie più disagiate, cioè quelle con reddito Isee non superiore ai 15mila euro. Per chi è già titolare della Social Card rilasciata dall’INPS non è chiaro se i due strumenti coesisteranno oppure se la nuova card andrà a soppiantare la precedente.

La crisi economica e l’aumento dell’inflazione hanno ridotto il potere d’acquisto e quindi impoverito le famiglie italiane, anche quelle del ceto medio, che si sono ritrovate sulla soglia della povertà. Ne è scaturito, anche in conseguenza del caro bollette, un taglio dei consumi, che investe anche i beni di prima necessità.

card, Governo, risparmilo, spesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080