Skip to main content

Pisa: figlio disabile abbandonato a Fauglia. Padre assolto. Il ministro: “Vado a trovarlo”

Centro Stella Maris a Montalto di Fauglia

PISA – Era stato imputato di aver abbandonato per cinque anni il figlio, all’epoca 15enne, disabile, in una struttura dedicata a questo tipo di fragilità. Il tribunale di Pisa ha assolto il padre, uno straniero di 48 anni, non ravvisando il reato di abbandono di minori anche se il comportamento dell’uomo è stato giudicato molto criticabile.

La vicenda, riportata da Il Tirreno nei giorni scorsi, coinvolge anche la madre che invece è ancora irreperibile. Il giovane disabile oggi ha 20 anni e si trova ancora in cura presso lo stesso centro per disabili, lo ‘Stella Maris’ a Montalto di Fauglia dove era stato lasciato dalla coppia nel 2017.

Secondo quanto emerge dal processo – ancora non ci sono le motivazioni -, il tribunale ha valutato che non sussiste il reato di abbandono poiché di fatto il ragazzo, permanendo nella residenza sanitaria per disabili, ha sempre ricevuto cure e assistenza. I genitori, è stato ricostruito, lo lasciarono allo Stella Maris prima di partire per la Francia, poi se ne persero le tracce a parte qualche telefonata sporadica con la direzione e alcune rare visite del padre. La coppia aveva abitato a Santa Croce sull’Arno (Pisa) prima di lasciare l’Italia e l’unico legame per rintracciarla era il recapito della piccola impresa edile dell’uomo. Con la sua assoluzione, resta aperto il fascicolo sulla madre con le stesse accuse al marito. Tra sei mesi il gip ha aggiornato il procedimento a suo carico per valutare l’irreperibilità della donna e prendere nuove decisioni.

Sulla vicenda è intervenuto il ministro per le Disabilità Alessandra Locatelli: “L’affetto delle persone che ci sono vicine è la fortuna più grande che si possa desiderare. Sapere che questo ragazzo è stato lasciato solo dai suoi genitori o che tante persone non ricevono affetto dai propri cari fa male. Mi auguro comunque che nella struttura questo ragazzo abbia potuto trovare l’affetto e il calore umano che merita. Contatterò la struttura e andrò presto a trovarlo”.

alessandra locatelli, montalto di fauglia, stella maris, tribunale di Pisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741