Fiorentina in finale contro il West Ham. Grande vittoria a Basilea (1-3): doppietta di Nico e gol decisivo di Barak. Pagelle

Cabral tra Pelmard, e Xhaka nel primo tempo a Basilea (EPA/GEORGIOS KEFALAS)

BASILEA – All’ultimo respiro, la Fiorentina ce la fa a eliminare il Basilea. Vittoria per 3-1 nell’interminabile recupero del secondo tempo supplementare. Partita eroica, da ricordare. La Viola vola in finale di Conference League: appuntamento a Praga, il 7 giugno, contro il West Ham, che ha vinto anche in trasferta con l’Az Alkmaar. A Basilea, dopo l’interruzione di circa 8 minuti per malore a un tifoso viola poi ricoverato in ospedale, la Fiorentina riesce a spuntarla: decide una zampata di Barak negli ultimi spiccioli di gara. Ma prima ha segnato due volte Nico Gonzalez. Nel primo tempo con un gran colpo di testa, e nella ripresa con un tiro angolato, dopo che il Basilea aveva momentaneamente pareggiato con Amdouni. Brava la Fiorentina a tenere il pallino in mano anche nei supplementari. Il rischio calci di rigore sarebbe stato altissimo in una situazione del genere. I viola hanno interpretato bene la partita, cercando di gestire una situazione che li vedeva in svantaggio dopo la brutta sconfitta casalinga. Ancora una volta, si è dimostrato che i viola, in Conference, sono più incisivi in trasferta che in casa. Che cosa aggiungere? Grandi prestazioni soprattutto di Dodò e Bonaventura. Amrabat, in ombra nel primo tempo e in parte della ripresa, è salito decisamente in cattedra nei supplementari. Cabral insufficiente. A Jovic avrei dato 4 per due gol clamorosi mangiati davanti alla porta. Ma proprio lui ha dato a Barak la palla-gol, quella decisiva. Quindi gli assegno la sufficienza. Grande serata! La Fiorentina torna a una finale europea dopo oltre 60 anni. Bisogna festeggiare!

MARZOCCO – Bello il colpo d’occhio dello stadio di Basilea: i tifosi scelgono una splendida coreografia con l’aquila. I duemila arrivati da Firenze srotolano uno stendardo con il Marzocco, ossia il leone con la zampa sul Giglio. Le formazioni: gioca la carta Brekalo, Italiano, che sceglie di tornare al 4-3-3. Ma anche Vogel punta sulla trazione anteriore. Applausi dello stadio per Cabral, ex beniamino di casa. Pronti via e Milenkovic ferma con decisione Amdouni. Punizione Basilea. La Fiorentina prova a spingere, ma il Basilea serra le fila a tre quargti e chiude gli spazi. Infatti all’8′ Dodò cerca di sfondare a destra, ma Calafiori lo ferma e rinvia.

IGOR – Il Basilea ripete, almeno in avvio, la partita di Firenze. Lasciando attaccare la Fiorentina e tentando la ripartenza. Come accade, in maniera speculare, al 10′, quando Igor è costretto a bloccare Burger che arriva col pallone quasi in area. Anche Amdouni (13′) costringe Dodò a un affannoso recupero, concedendo un angolo. Al 17′ Nodoye sfonda a destra, Amrabat intercetta. Al 19′ punizione di Xahka oltre la traversa. Ancora Igor (21′) diventa protagonista cercando di bloccare Ndoye, lo stende fuori area e prende il giallo.

NICO I– Ci prova di nuovo Dodò (21′), Calafiori devia in angolo. Buono (25′) il cross di Biraghi da sinistra per la testa di Castrovilli che ci arriva non nel mondo migliore. Italiano s’arrabbia: gli esterni, Nico Gonzalez e Brekalo, non incidono. Dodò (29′) costruisce sulla destra, innesca Gonzalez che non segue e il pallone finisce sul fondo. Ancora Gonzalez chiamato in causa (30′) da un bel cross da sinistra di Biraghi, ma Nico colpisce di testa senza trovare lo specchio della porta. Ma dopo un tiro di Bonaventura deviato in angolo da Hitz, proprio Gonzalez, su angolo di Biraghi, riesce a metterla dentro. E’ il 35′: viola in vantaggio. Ora la partita può cambiare.

HITZ I– Il Basilea accusa il colpo. Tenta di ripartire con Ndoye, buttato giù da Brekalo. Sulla punizione di Diouf, Terracciano devia in angolo. Riparte la Fiorentina: cross di Dodò a centro area per Bonaventura che indirizza bene di testa in porta, Hitz è spiazzato ma ci arriva per un pelo con la mano di richiamo mandando in angolo. Grande parata! Ora la Fiorentina scende con convinzione e il Basilea ha paura. Un minuto di recupero e tutti negli spogliatoi.

AMDOUNI – In avvio di ripresa resta fuori Brekalo, che non ha fatto un buon primo tempo. Al suo posto Ikonè. Ma il combattente resta Dodò che va a lottare con Calafiori. Fiorentina pericolosa al 7′: Bonaventura scodella in area per Cabral, ma Hitz è bravo a uscire e ad anticiparlo. Quindi lancio lungo di Ihor per Ikonè che n on ci arriva. Il Basilea è svelto a ripartire. Al 10′ Pelmard vede Amdouni al limite, lo serve e l’attaccante salta come un birillo Igol e con freddezza infila Terracciano per il dolorosissimo uno a uno. Ma perchè Igor combina un disastro simile? Ora è di nuovo durissima per i viola.

NICO II – Italiano si rende conto della difficoltà di Igor e lo sostiotuisce con Ranieri. Subito ammonito per un fallo su Augustin. Biraghi (18′) pennella un pallone in area per Bonaventura che batte a colpo sicuro, ma di poco alto sopra la traversa. Peccato! Italiano si sbraccia dalla panchina: urla ai centrocampisti di spingere. Amrabat, fin qui poco brillante, rallenta la manovra, torna spesso indietro, non inventa. I più incisivi sono Bonaventura e Dodò. Mentre tarda a inserirsi Ikonè. Ma arriva la zampata di Nico Gonzalez, il più talentuoso: al 27′, dopo un lungo batti e ribatti, Nico va a colpo sicuro e batte Hitz infilandolo alla sua sinistra.

XAHKA – Bonaventura crea scompiglio nella difesa del Basilea: preima conquista un angolo, poi si vede respingere un tiro dal ginocchio destro di Hitz. Cambio svizzero: fuori Augustin, in campo Zeqiri. Ma è la Fiorentina a premere, ora per trovare il terzo gol e chiuderla prima dei supplementari. Vogel toglie Xhaka (che esce fra gli applausi) per Frei. Quindi doppia ammonizione: prima Burger per fallaccio su Nico, poi lo stesso Gonzalez su Zeqiri. Tre minuti di recupèero. arrivano i supplementari.

HITZ II – Tempi supplementari. Italiano toglie Cabral per Jovic. La Fiorentina comincia all’attacco. Occasionissima viola al 3′ ts: cross di Amrabat a centro area dove ci sono Jovic e Ikonè, il serbo di avventa sul pallone, ma Hitz risponde con un’altra paratona. Ahi, doveva angolarla un po’. Quindi Ikonè rimedia un giallo per una presunta simulazione in area.

BIRAGHI – Dodò viene preso per la maglia, il guardalinee segnala il fallo, l’arbitro non lo guarda. Poi concede la punizione al Basilea attribuendo allo stesso Dodò un intervento scorretto su Calafuiori. Italiano protesta e prende, a sua volta, il giallo. La Fiorentina spinge. Il Basilea è in affanno. Biraghi sfodera cross a ripetizione da sinistra. Lo dico senza problemi: cristiano, stasera, è fra i migliori in campo. Tenta una sortita Burger (13 pts) ma Terracciano è pronto. Proprio al 15′ pts Jovic vede un pallone invitante per la sua testa, ma non ci arriva.

MALORE – Altro cambio Basilea: dentro Males e fuori Burger. Nella Fiorentina esce Bonaventura per Antonin Barak. Cresce Ambarat: ora è lui il dominatore a metà campo. Il Basilea sembra provato. Emergenza medica sugli spalti: problema di cuore a un tifoso viola. Intervengono i giocatori viola che si stanno scaldando. I barellieri arrivano ma non salgono in tribuna. Passano lunghi minuti. Il tifoso colpito da malore viene trasportato in ospedale. Si riprende a giocare. Il recupero, naturalmente, sarà lunghissimo. Occasione viola (15 sts) con Ikonè servito da Barak, ma la conclusione è larga. Fuori Castrovilli (17 sts) e in campo Mandragora.

BARAK – Pallone pazzesco a Jovic, sprizzato da Barak, ma il serbo gira alto. Ma dai, era solissimo davanti alla porta. E’ il secondo match point che Jovic sbaglia. Il Basilea cointrattacca, Terracciano esce male, ma Milenkovkic e Ranieri fanno buona guardia. Il Basilea è sulle gambe, butta la palla avanti per non doversi difendere. Dodò ne ha ancora e spinge, nessuno è pronto, là davanti, a sfruttare i suoi suggerimenti. Ma al 25′ sts Jovic rimette il pallone di testa a centro area dove due difensori del Basilea si scontrano, arriva la zampata di Barak che segna. Non basta, la Fiorentina insisgte: palo di Jovic. Finisce. La Fiorentina è in finale. Appuntamento a Praga, il 7 giugno.

Basilea (4-3-3)Fiorentina (4-3-3)
Hitz7,5Terracciano6
Lang6Dodò7
Nuhu5Milenkovic7
Pelmard5,5Igor (nel st dal 10' Ranieri 6 )5,5
Ndoye5,5Biraghi6,5
Xhaka (nel st dal 43' Frei 5,5 )6Bonaventura (dal 1' sts Barak 7 )6,5
Burger (dal 1' sts Males 5,5 )5,5Amrabat6,5
Calafiori6Castrovilli (dal 17' del sts Mandragora sv )6
Augustin (nel st dal 35' Zeqiri 5 )6Gonzalez7
Andouni6,5Cabral (dal 1' ts Jovic 6 )5
Diouf5,5Brekalo (nel st dal 1' Ikoné 5 )5
All.: Vogel5,5All.: Italiano6,5
Arbitro: Sanchez (Spagna)6
Marcatori:Nel pt al 35' Gonzalez, nel st al 10' Amdouni, al 27' Gonzalez, al 14' sts Barak
NoteAmmoniti: Igor, Ranieri, Burger, Gonzalez, Ikonè, Bonaventura, Italiano

Basilea, Conference League, Fiorentina


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080