Skip to main content

Firenze Rocks 2023 alla Visarno Arena: nella prima giornata The Who con L’Orchestra del Maggio Musicale

The Who nel 1975 (foto Wikipedia)

FIRENZE – Sabato 17 e domenica 18 giugno il festival Firenze Rocks anima la Visarno Arena, nel Parco delle Cascine di Firenze; sono due sole giornate, contro le quattro inizialmente previste, per una serie di sfortunate circostanze, ma già l’anno prossimo dovrebbero tornare almeno tre, come nelle prime edizioni, Sabato 17 headliner della serata (inizio concerto ore 21.30) è una band leggendaria, The Who, in unica data italiana e con una formula molto particolare: Pete Townshend, Roger Daltrey e il resto della band, per l’occasione composta dal chitarrista e cantante Simon Townshend (fratello minore di Pete), dal batterista Zak Starkey (figlio di Ringo Star), dai tastieristi Loren Gold ed Emily Marshall, dal bassista Jon Button, dal vocalist Billy Nicholls, con l’aggiunta del direttore d’orchestra Keith Levenson, della violinista Katie Jacoby e della violoncellista Audrey Snyder, hanno scelto di unirsi all’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino nel primo e nell’ultimo dei tre set previsti; eseguiranno brani tratti dai quasi 60 anni di carriera, tra cui sezioni dedicate agli album simbolo Tommy e Quadrophenia, oltre ad altri amati brani e canzoni tratte dall’album “WHO” del 2019, il loro primo disco in studio dopo 13 anni. Prima di loro, si esibirà il chitarrista dei RageAgainst The Machine, il newyorkese Tom Morello. Inoltre il cantautore glam rock maremmano Lucio Corsi e la band alternative rock Piqued Jacks, che ha rappresentato San Marino all’Eurovision Song Contest 2023. Aprono alle 16.25 Le distanze.

Roger Daltrey (foto Firenze Rocks)

Roger Daltrey e Pete Townshend (Philly_2008, da Wikipedia)

Domenica 18 headliner saranno i Maroon 5 (ore 21.45), forse più pop che rock (ma anche questi sconfinamenti sono usuali e apprezzati dal pubblico del festival); precedono Jake Shears, d4vd, The Reytons e I soci.

L’edizione 2022 in quattro registrò 195.000 presenze complessive, oltre tre quarti delle quali proveniente da fuori città e con la metà degli spettatori che ha passato almeno una notte a Firenze con gran giubilo di chi vive sul turismo non di lusso.

Sabato 17 e domenica 18 scattano vari divieti di circolazione e di sosta nell’area interessata. In viale del Visarno, dall’intersezione tra piazzale Jefferson all’intersezione con via delle Cascine, previsto il divieto di transito e sosta a tutti i veicoli dalle 13 del 17 alle 2 del 19 giugno. Dalle 13 del 17 giugno alle 2 del 18 giugno e, il giorno successivo, dalle 13 del 18 giugno alle 2 del 19 giugno, divieti di sosta e transito anche in via Berio, via del Fosso Macinante, via Rhoda De Bellegarde De Saint Lary,  piazzale Jefferson, viale del Pegaso. viale degli Olmi, via delle Cascine (tratto compreso tra piazzale delle Cascine e via Paisiello), viale del Visarno tra via Fosso Macinante e piazzale Jefferson, viale del Quercione, Piazzale Kennedy, viale della Tinaia, viale Lincoln, piazza Vittorio Veneto, via dell’Aeronautica, via del Barco e piazzale delle Cascine. In via dei Vespucci divieto di sosta permanente nel tratto tra l’intersezione con via del Barco al sottopasso ferroviario (altri dettagli sul sito del Comune). 

I cancelli si aprono alle 12. Dettagli sul sito ufficiale https://www.firenzerocks.it/

Estate Fiorentina 2023, festival, Firenze Rocks 2023, Musica, Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, The Who

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741