Skip to main content

Ucraina: 10 morti (anche 4 ragazzi) nel raid ruso a Kramatorsk. Zuppi a Mosca incontra assistente di Putin

KIEV – E’ salito a dieci il numero delle vittime del raid russo su Kramatorsk, mentre il numero dei feriti è di 61. Tra le vittime dell’attacco una 17enne e due sorelle gemelle di 14 anni, ha reso noto il procuratore generale Andriy Kostin, come riporta Ukrinform. Inoltre le squadre di soccorso hanno estratto dalle macerie il corpo di un bambino. Lo riferisce Rbc-Ucraina.

Intanto il portavoce di Putin, Peskov, fa sapere che “il cardinale Zuppi, inviato speciale del Papa, è a Mosca. Su istruzioni di Vladimir Putin, l’assistente presidenziale per le questioni di politica estera Yuriy Ushakov avrà un colloquio con lui oggi e discuterà la situazione del conflitto in Ucraina”. I due, ha aggiunto Peskov, discuteranno “naturalmente, le possibili vie per una soluzione politica e diplomatica”.

Rispondendo a una domanda sulla vicenda, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto che la Russia “non colpisce infrastrutture civili, i bombardamenti sono diretti a siti collegati in un modo o nell’altro a infrastrutture militari”.

I servizi segreti ucraini hanno arrestato una persona sospettata di aver passato ai russi informazioni per l’attacco missilistico al ristornate di Kramatorsk.

Lo ha reso noto su Telegram il consigliere del ministero dell’Interno di Kiev,Anton Gerashenko. Secondo l’Sbu, i russi hanno chiesto a questa persona di verificare se il locale fosse aperto ieri e di registrare la presenza di clienti. “L’uomo ha quindi effettuato registrazioni video segrete del locale e delle auto parcheggiate nelle vicinanze e ha trasmesso i filmati all’intelligence militare russa”, aggiunge Gerashenko.

“In un’altra dimostrazione del terrore che la Russia sta imponendo ai civili ucraini, un missile da crociera ha colpito un ristorante e un centro commerciale a Kramatorsk. Questo era un noto punto di incontro per la stampa internazionale. Ancora una volta, la Russia continua a violare il diritto internazionale e a commettere crimini di guerra”. Lo scrive su Twitter l’alto rappresentante per la politica estera UeJosep Borrell.

“È possibile che ci siano ancora persone sotto le macerie”, ha scritto Kostin su Telegram. “Il regime criminale della Federazione Russa continua le sue tattiche di terrore contro i pacifici ucraini”, ha aggiunto, precisando che il ristorante di Kramatorsk è stato colpito “da due missili Iskander”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741