Skip to main content

Firenze: al Musart Festival arrivano Venditti e De Gregori

De Gregori e Venditti (foto Roberto Panucci)

FIRENZE – Il tour di Venditti e De Gregori, dopo il tutto esaurito delle 4 date alle Terme di Caracalla, fa tappa lunedì 17 luglio alle 21.15 in Piazza SS. Annunziata a Firenze per il Musart Festival. Venditti & De Gregori danno nuova veste ai loro più grandi successi: canzoni che sono entrate nel cuore e nelle storie delle persone, colonna sonora di intere generazioni. Con loro una band che unisce i musicisti che da anni collaborano separatamente con i due artisti: Alessandro Canini (batteria), Danilo Cherni (tastiere), Carlo Gaudiello (piano), Primiano Di Biase (hammond), Fabio Pignatelli (basso), Amedeo Bianchi (sax), Paolo Giovenchi (chitarre), Alessandro Valle (pedal steel guitar e mandolino). Sul palco anche Fabiana Sirigu al violino e le coriste Laura Ugolini e Laura Marafioti. Il coordinamento musicale è a cura di Guido Guglielminetti e Alessandro Canini.

VENDITTI & DE GREGORI ultimamente hanno inciso e reinterpretato due grandi classici del loro repertorio e della storia della musica italiana, Peppino (https://VendittiDeGregori.lnk.to/Peppino) e La Donna Cannone(https://VendittiDeGregori.lnk.to/ladonnacannone), brani attualmente in radio e disponibili in digitale. Pubblicata nel 1983, La Donna Cannone, è una delle canzoni più note del repertorio di De Gregori con una melodia inconfondibile, e riconoscibile fin dalla prime note, è anche il brano che Venditti ha sempre dichiarato di amare e aver voluto scrivere. Allo stesso modo, incisa da Antonello Venditti nel 1986 dopo un viaggio in Eritrea, è una delle canzoni che più ha emozionato Francesco, mentre prendeva le misure nell’interpretarla durante le prove del tour.

Due personalità differenti, ma affini. Due personaggi di elevata statura artistica, ognuno con la sua poetica, Venditti e De Gregori cominciano a collaborare poco più che ventenni durante un viaggio in Ungheria e iniziano a scrivere le loro prime canzoni insieme, per arrivare al comune esordio discografico con “Theorius Campus” dove Antonello incide Roma capoccia, subito grandissimo successo, e Francesco Signora Aquilone. Un disco che sancì per entrambi l’inizio di un lungo percorso artistico costellato di grandi successi.

Biglietti da 43,70 a 183 euro (quest’ultimo è il Gold Package: Biglietto Primo Settore – catering con buffet – visita guidata luoghi d’arte).

Prevendite Sul sito ufficialewww.musartfestival.it(info tel. 055/667566) e nei punti Boxoffice Toscanawww.boxofficetoscana.it/punti-vendita

InfoMusart Festival Firenze
Piazza della Santissima Annunziata – Firenze – Ingresso: via de’ Servi
Info tel. 055.667566 –www.musartfestival.it







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741