Skip to main content

Odessa: pioggia di missili nella notte. Un morto e molti feriti, anche bambini. Semidistrutta la cattedrale della Trasfigurazione

ODESSA – Cinque tipi di missili sparati dai russi su Odessa, nella notte: il tragico bilancio è di un morto, un civile, e di molti feriti, anche bambini. Ma l’attacco russo non ha risparmiato la cattedrale della Trasfigurazione: lo ha reso noto il Consiglio comunale della città.

Le immagini di ciò che resta dello storico luogo di culto circolano già sulla rete e mostrano un lato della facciata completamente distrutto, oltre a ingenti danni provocati all’interno della cattedrale. Completata nel 1808, la cattedrale venne demolita dalle autorità sovietiche nel 1936 e fu ricostruita tra il 1999 e il 2003.

Nel corso dell’attacco della notte scorsa su Odessa, le forze russe hanno usato almeno cinque tipi di missili: lo ha reso noto il Comando operativo Sud dell’esercito di Kiev, come riporta Ukrinform. I russi hanno usato nell’attacco missili Kalibr, Oniks, Kh-22, Iskander-K e Iskander-M. “Una parte significativa dei missili è stata distrutta dalle forze di difesa aerea”, si legge in un comunicato. “Il resto ha causato la distruzione delle infrastrutture portuali…”, oltre a danni a edifici residenziali. Colpita anche la cattedrale della Trasfigurazione, principale luogo di culto cristiano ortodosso della città.

cattedrale semidistrutta, missili russi, Odessa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741