Skip to main content

Alluvioni: morto il 69enne disperso a Campi. Nuovi rovesci sulla Toscana. Protezione civile: “Evacueremo popolazione a rischio”

Campi Bisenzio allagata, ripresa dall’alto (Foto dal profilo FB di Giani)

FIRENZE – Ora le vittime, purtroppo, sono ufficialmente sette: è stato ritrovato morto il 69enne Gianni Pasquini, disperso da giovedì scorso a Campi Bisenzio. Intanto nuovi rovesci d’acqua sono attesi in Toscana. Li prevede la Protezione civile regionale. Potranno esserci rischi anche per i comuni già devastati il 2 e 3 novenbre. Per questo non si escludono evacuazioni preventive di cittadini. Per metterli in salvo prima di un nuovo, eventuale cataclisma.

Il presidente Giani in ricognizione, in elicottero, sulle zone colpite dall’alluvione (Foto dal profilo FB di Giani)

L’annuncio arriva da Fabrizio Curcio, capo della Protezione civile nazionale, durante la conferenza stampa con il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani:

“La nuova perturbazione prevista oggi 4 novembre 2023 – ha detto Curcio – e sarà attiva fino a domani, impatterà su un territorio che è già stato abbondantemente colpito. Per questo stiamo valutando, in base alle verifiche sul territorio, se c’è da fare qualche evacuazione preventiva”.

Ancora Curcio: “Le zone più in sofferenza per il maltempo sono quelle di Prato, Campi Bisenzio, una parte della provincia di Pistoia. Quelle aree dove c’è ancora acqua in quantità importante e soprattutto dove ci sono persone che ci vivono. Questa è certamente la priorità massima e su quello si sta lavorando non solo per assistere al meglio ma proprio per il ripristino di acqua e luce”.

DANNI – Tracciando un primo bilancio dei danni, Eugenio Giani ha parlato di circa 300 milioni di euro: “Come prima stima dei danni del maltempo ragiono sui 300 milioni tra pubblico e privato, ma e’ una stima assolutamente parziale, che fa riferimento a quello che finora abbiamo registrato. Non dimentichiamoci che le stime per poterle considerare attendibili ci vuole almeno una settimana”.

Ancora Giani: “Sono in costante contatto con l’amministratore delegato dell’Enel perchè si possa ripristinare l’energia elettrica a tutti coloro che al momento ne sono privi. Loro operano nel momento in cui riescono a farlo, perche’ ci sono delle centrali elettriche che ancora sono completamente inondate. Partivamo da una situazione in cui erano quarantamila le utenze interrotte, in questo momento siamo a circa la metà”.

TRENI RIATTIVATI –  – La circolazione ferroviaria sulla linea Prato-Pistoia è stata riattivata oggi alle 12. Lo rende noto il Gruppo Fs Italiane. Le forti piogge dei giorni scorsi avevano allagato la sede ferroviaria in vari punti, oltre a portare detriti sui binari.

Tra Prato e Vernio, il maltempo oltre ad allagare alcuni punti della linea ferroviaria ha provocato movimenti franosi e smottamenti. Su questa linea la circolazione sarà sospesa fino alla giornata di domani, domenica 5 novembre, quando sarà fatto di nuovo il punto per la riattivazione.

Sulle linee danneggiate dal maltempo sono presenti i tecnici di Rete ferroviaria italiana, società capofila del Polo infrastrutture del Gruppo Fs Italiane, e delle ditte appaltatrici per la verifica dei danni e gli interventi di ripristino dell’infrastruttura. Tutti gli aggiornamenti sono disponibili nelle stazioni e nella sezione Infomobilità dei canali web di Rfi e di Trenitalia. 

Campi Bisenzio allagata, evacuazione preventiva, Gianni Pasquini, protezione civile


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741