Skip to main content
Il Corridoio Vasariano visto dalla Galleria degli Uffizi

Week end 2-3 dicembre a Firenze e in Toscana: musei gratis, concerto del Maggio per gli alluvionati, eventi

Gatti e Orchestra del Maggio Fiorentino (concerto per gli alluvionati domenica 3 dicembre 2023 alle 11)

FIRENZE- Numerosi gli espettacoli e gli eventi di questo week end a Firenze e in Toscana. Domenica 3 dicembre 2023 sono gratis i musei statali per l’iniziativa Domenica al museo e quelli civici per la Domenica metropolitana sponsorizzata da Giotto F.I.L.A. Per i musei statali sono sospese le prenotazioni, mentre per quelli civici la prenotazione è obbligatoria per la visita sui ponteggi alla Cappella Brancacci (ingressi contingentati ogni 30′ dalle 13) e per le attività per ragazzi e famiglie (ad esempio le famiglie con bambini potranno partecipare alle attivitàIn bottega: dipingere in frescoeVita di cortee in Palazzo Medici Riccardi all’atelier artisticoDepero: estro colorato); ultimo giorno utile per prenotare è sabato 2 h 9.30-13.00 e h 14.00-17.00 (attenzione: il servizio non è attivo la domenica mattina). Prenotazioni per i Musei Civici Fiorentini: 055-2768224 einfo@musefirenze.it Prenotazioni per Palazzo Medici Riccardi: 055-2760552 einfo@palazzomediciriccardi.it

Domenica 3 dicembre alle 11 nella sala grande del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino Daniele Gatti dirige un concerto sinfonico corale straordinario per raccogliere fondi da destinare ai territori toscani tragicamente e pesantemente colpiti dall’alluvione dell’inizio del mese di novembre. Il programma offre al pubblico due splendide composizioni di Ludwig van Beethoven, il rarissimo Elegischer Gesang (Canto elegiaco) Op. 118 e la Sinfonia n. 7 in la maggiore, op 92. Il maestro Gatti, il maestro Fratini, il Coro e l’Orchestra del Maggio per questa occasione così umanamente importante e di solidarietà, rinunciano ai loro compensi. Per favorire la massima partecipazione e consentire un ricavo consistente da devolvere al territorio, i biglietti vengono offerti al pubblico al prezzo di 20 euro (posto unico in tutto il teatro) e di 10 euro per i giovani fino ai 18 anni ( posto unico in tutto il teatro). I biglietti da 20 euro sono acquistabili direttamente sul sito del Maggio senza costi di prevendita.

Al Teatro della Pergola (via della Pergola 30) sabato 2 alle 21 e domenica 3 alle 16 c’è Fabrizio Gifuni con la secoda parte del suoI fantasmi della nostra storia: è la volta di Con il vostro irridente silenzio, studio sulle lettere dalla prigionia e sul memoriale di Aldo Moro. Durante la prigionia parla, ricorda, scrive, risponde, interroga, confessa, accusa, si congeda. Moltiplica le parole su carta: scrive lettere, si rivolge ai familiari, agli amici, ai colleghi di partito, ai rappresentanti delle istituzioni; annota brevi disposizioni testamentarie. E insieme compone un lungo testo politico, storico, personale – il cosiddetto memoriale – partendo dalle domande poste dai suoi carcerieri. Le lettere e il memoriale sono le ultime parole di Moro, l’insieme delle carte scritte nei 55 giorni della sua prigionia: quelle ritrovate o, meglio, quelle fino a noi pervenute. La stampa, in modo pressoché unanime, martellò l’opinione pubblica sconfessando le sue parole, mentre Moro urlava dal carcere il proprio sdegno per quest’ulteriore crudele tortura. A distanza di quarant’anni poco è cambiato. Poche persone hanno letto quelle carte, molti hanno scelto di dimenticarle. Biglietti da 17 a 35 euro. È possibile acquistare online su teatrodellatoscana.vivaticket.it Domenica 3 partenze alle 10, alle 11 e alle 12 (ogni viaggio ha una durata di 1 ora e 15 minuti) torna il Viaggio Teatrale della Compagnia delle Seggiole alla scoperta degli spazi segreti ed inaccessibili delTeatro della Pergola. In sua Movenza è fermo è giunto al XVIII anno di repliche, che hanno visto, negli oltre 350 appuntamenti, migliaia di fiorentini – ma non solo – varcare le porte del Teatro accolti dai protagonisti della nascita e del successo dello storico palcoscenico fiorentino: l’impresario Lanari, l’inventore Antonio Meucci, la sartina della Dusa ed altri ancora.

Pianista, compositrice, nominata console onorario da Amnesty International,sabato 2 alle 16 al Teatro della Pergola, per gli Amici della Musica c’è la pianista venezuelanaGabriela Montero, scoperta da Martha Argerich; in programma, laPolonaise-Fantaisie in la bemolle maggiore, op. 61di Chopin,Preludio, corale e fuga in si minoredi Franck,Sarcasms, op. 17di Prokof’ev e la Sonata n. 2 in si bemolle minore, op. 36di Rachmaninov. Domenica 3 alle 21presso laSala del Buonumore “P. Grossi” del Conservatorio Cherubini (Piazzetta delle Belle Arti) torna invece “Ritratti”,protagonista Clara Iannotta, una delle più stimate compositrici italiane in attività, vincitrice di Ernst von Siemens Composers’ Prize e Hindemith-Preis, Una Vita nella Musica Giovani, Premio Abbiati. I suoi lavori sono stati commissionati ed eseguiti da Arditti, Quatuor Diotima, Ensemble Intercontemporain, JACK, Klangforum Wien, RSO Wien, SWR Orchestra e molti altri. La affiancheranno sul palco due nomi di spicco della scena contemporanea,Yaron Deutsch alla chitarra eFlorentin Ginotal contrabbasso. Le composizioni di Iannotta, di cui verranno proposte anche alcune prime esecuzioni italiane, saranno accostate a musiche di Lang e Bach. Biglietti da 15 a 25 euro.

Sabato 2 alle 18, nel giorno del centenario della nascita di Maria Callas, laFondazione Franco Zeffirelli Onlus, in piazza San Firenze, rende omaggio con ilreading musicale “Zeffirelli racconta la Callas, la Callas racconta Maria”alla Divina che per tutta la vita condivise con il Maestro una forte intesa professionale e un profondo e sincero rapporto di amicizia. Tanta la corrispondenza privata, illuminanti le molte riflessioni sul celebre Soprano rilasciate da Zeffirelli che negli anni ha spesso svelato gli aspetti più nascosti della complessa personalità della Callas, oltre l’ineguagliabile carriera artistica e la travagliata vita sentimentale. Le voci di Beatrice Carrai e Francesco Testi interpreteranno la corrispondenza privata dei due grandi artisti con l’accompagnamento musicale di Valeria Marsheva (flauto) e Antonello D’Onofrio (pianoforte) sulle note dei più importanti brani della tradizione operistica. Biglietto 20 euro, che dà diritto anche a visitare il museo nella giornata di sabato, Infowww.fondazionefrancozeffirelli.com

Nell’anniversario della morte di Wolfgang Amadeus Mozart, Orchestra da Camera Fiorentina e Coro Harmonia Cantata rendono omaggio al grande compositore con due concerti, domenica 3 e lunedì 4 all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte, a Firenze, nell’ambito del Festival della Liuteria Toscana. Al centro delle serate non può esserci che la “Messa di Requiem”, ultima opera incompiuta terminata dall’amico Franz Xaver Süssmayr. In un canto che si eleva al cielo, si fondono – e si scontrano – così l’immagine della perdita con la potenza magnanima di Dio. Per l’occasione l’Orchestra da Camera Fiorentina si presenta al gran completo (34 elementi) insieme al Coro Harmonia Cantata diretto da Raffaele Puccianti. Voci soliste il soprano Paola Cigna, il mezzosoprano Patrizio Scivoletto, il tenore russo Vladimir Reutov e il basso Diego Colli. Sul podio sale Giovan Battista Varoli, direttore del coro Raffaele Puccianti. Saranno impiegati strumenti storici realizzati dalla famiglia Vettori, che da tre generazioni forgia violini, viole e violoncelli per i maggiori musicisti del pianeta. Inizio concerti ore 21. Biglietti 15/20 euro. È consigliato l’acquisto in prevendita, sul sito ufficialewww.orchestradacamerafiorentina.it, suwww.ticketone.ite nei punti Box Office Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita). Riduzioni per studenti, over 65 e soci Unicoop Firenze. Per informazioni e prenotazioni si può contattare la segreteria dell’Orchestra da Camera Fiorentina, tel. 055.783374 – 333.7883225.

Al Tuscany Hall sabato 2 alle 21 c’è lo spettacolo «Mi resta un solo dente e cerco di riavvitarlo» con Elio, Faso, Cesareo, Christian Meyer, Vittorio Cosma, Jantoman, Paola Folli, Mangoni.

Sabato 2 alle 21 e domenica 3 alle 16 Alessandro Riccio è al Teatro di Rifredi (via Vittorio Emanuele II, 303) col suoProcesso creativo. Uno spettacolo in cui è lo spettatore a decidere la sorte dei protagonisti. Il severissimo critico teatrale Bernarducci, intrepretato dallo stesso Riccio, viene rapito da un gruppo di giovani attori, ovvero Olmo de Martino, Vieri Raddi, Fabio Magnani, Lorenzo Carcasci, ai quali ha stroncato con una critica al vetriolo il loro ultimo spettacolo. Arte e critica a confronto. Chi ha ragione e chi torto? I costumi sono di Lorena Vedelago, il trailer è di Francesco Ritondale, la produzione è TEDAVI ’98. Intero € 17 – Ridotto € 15; info 055.4220361/2 rifredi@teatrodellatoscana.it; acquisto online teatrodellatoscana.vivaticket.it

Domenica 3 alle 16.30nellaBasilica di San Miniato al Monte(Via delle Porte Sante 34, Firenze;ingresso a offerta libera) per ilFestival degli Organi storici in Firenze si esibisce l’organista Giacomo Benedetti con musiche di M.Weckmann, J.S. Bach,J.C. Kerl, L. Cherubini, Mendelsohn. Giacomo Benedetti, organista e maestro di cappella nella chiesa di Santa Felicita e nella Basilica di San Miniato al Monte, porta avanti intensa attività concertistica in Italia e all’estero; da tre anni è Maestro Collaboratore (assistente per il corso di clavicembalo e per il dipartimento di musica antica) del Conservatorio di Firenze Luigi Cherubini e nella Scuola di Musica di Fiesole. Lavora spesso al Teatro del Maggio Musicale di Firenze sia come clavicembalista che organista.

AlTeatro Verdi(via Ghibellina 99)sabato 2 alle 20.45 e domenica 3 alle 16.45 c’è Taxi a due piazze di Ray Cooney, protagonista Barbara D’Urso.

Al Mandela Forum sabato 2 c’è il cantautore Calcutta. Esaurito.

Al Teatro Puccini (via delle Cascine 41) sabato 2 alle 21appuntamento conPasticceri, spettacolo cult da oltre 100 repliche con cui Roberto Abbiati e Leonardo Capuano, che il pasticciere l’ha fatto davvero, riscrivono tra i fornelli il tema del Cyrano de Bergerac, cucinando dal vivo dolci, creme e bignè che verranno offerti al pubblico. Lo spettacolo è un connubio tra una comicità genuina e una storia di amore e poesia, che diverte e sorprende, alternando risate a momenti intensi e profumati. Domenica 3 alle 16.45 Pupi di Stac presentano Finalmente Natale di Enrico Spinelli, regia Patrizia Morini, burattini e pupazzi Pupi di Stac, oggetti di scena e scenografie Beatrice Carlucci, con Cristina Bacci, Beatrice Carlucci, Patrizia Morini, Enrico Spinelli, Pietro Venè. I Pupi di Stac, con l’uso di molta ironia prendono spunto dal “Calendario dell’Avvento” per creare un varietà di storie, canzoni, piccole e grandi sorprese. Non mancherà il coinvolgimento dei bimbi; età consigliata dai 4 ai 10 anni, durata 50 minuti. Biglietti: posto unico numerato € 8,00 esclusi diritti di prevendita; info e acquisto on line su www.teatropuccini.it

Al Teatro di Cestello in San Frediano commedia in stile seicentesco, scritta e interpretata da Patrizia La Fonte, che sabato 2 alle 20,45 e domenica 3 alle 16,45 porterà in scena Donna Bisodia e i Santi inventati. Uno scoppiettante intreccio che amalgama sapientemente giochi, scherzi e lazzi, trasportando lo spettatore nella tradizione orale toscana, tra sacro e profano. Con lei Giuseppe Palasciano, nelle vesti di un abate laico, e flauti e percussioni Ugo Galasso, ricerca e direzione musicale Stefano Gragnani. La protagonista Monna Detta, una vedova benestante ma di estrazione semplice, per narrarci, fatti alla mano, la vera storia di Donna Bisodia, santa molto venerata nelle campagne toscane, ma nata da uno svarione sul latino del Pater noster, come spiega una novella di Franco Sacchetti, e un’infinità di storie, novelle, rispetti e dispetti in uno scorcio toscano del 1634 (ma con canzoni fino a Marasco). Prenotazioni: 055.294609 o, anche via WhatsApp, 392.2669655 o via mail aprenotazioni@teatrocestello.it

Domenica 3 alle 17 nel Chiostro di Santa Maria Maddalena de’ Pazzi (Borgo Pinti 58) l’arpista Annamaria De Vito e l’attore Filippo Frittelli in Meditazioni, testi di san Francesco, Agostino e John Donne; ingresso libero.

Dopo dieci anni torna la manifestazione 100 canti per Firenze dell’Associazione Culter in collaborazione con l’Opera di Santa Croce; una performance popolare i cui partecipanti leggono ciascuno un canto della Divina Commedia. La maratona dantesca, giunta all’undicesima edizione, verrà accolta domenica 3 dicembre, dalle 10 alle 16, dai chiostri, il loggiato e il Cenacolo di Santa Croce (prenotazione obbligatoria).

IlWeihnachtsmarkt,tipico mercatino natalizio alla tedesca, ha aperto i suoi oltre cinquanta stand nelle casette di legno in Piazza Santa Croce, fino al 18 dicembre. Torna anche ilmercatino di Natale nella piazza del centro San Donato a Novoli, con cinquanta casette di legno tra artigianato, curiosità, prodotti tipici, street food, musica e animazioni. Dal 19 novembre al 7 gennaio (tutti i giorni dalle 10,30 alle 19). Da sabato 25 novembre (ore 15) apre lapista di pattinaggio sul ghiaccio al parco di San Donato (lato via di Novoli).Fino al 7 gennaio la pista è aperta nei giorni feriali dalle 15,30 alle 13 e dalle 14 alle 20 e, nei giorni festivi, dalle 10,30 alle 13 e dalle 14 alle 20. Per la vacanze di Natale l’orario sarà dalle 10,30 alle 13 e dalle 14 alle 20.

Seconda edizione del Palaghiaccio Giglio Bianco (Lungarno Aldo Moro, 7), la pista indoor più grande in Toscana, l’impianto resterà aperto tutti i giorni da Novembre a Febbraio (lunedì giorno di chiusura al pubblico) con un biglietto unico, suddiviso in tre fasce orarie e per tutte le scuole di Firenze e provincia, la mattina su prenotazione, a prezzi ridotti e convenzionati.

Sabato 2 e domenica 3 in Piazza Ognissanti a Firenze fiera internazionale della ceramica special edition Christmas. L’atmosfera natalizia sarà arricchita da una vasta gamma di pezzi unici di artigianato in ceramica, esposti durante l’evento dalle ore 10 alle ore 19. Saranno presenti atelier ceramici di ogni parte d’Italia e dalla Francia. Durante la manifestazione si potranno trovare i materiali ceramici più svariati e innovativi declinati come oggetti d’uso quotidiano, ma anche arredamento, sculture, gioielli e molto altro. Sarà una vera e propria mostra a cielo aperto in cui sarà possibile ammirare creazioni ceramiche originali e scegliere di regalare oggetti di artigianato unici.

Sabato 2 mercatino dell’associazione Alpaha Onlus ad Ugnano, con gadgets a tema alpaca e manufatti lavorati a mano con la lana di Alpaca. Sarà anche aperto il parco con gli Alpaca. Il mercatino sarà dalle 10 alle 17 al Parco degli Alpaca in via Bassa 2/13.

Joulutori – Mercato di Natale Nordico si terrà il 2 e 3 dicembre nella Sala dei Marmi del Parterre di Piazza della Libertà. L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale Italo-Finlandese Firenzen Suomi-Seura e offrirà ai visitatori la possibilità di acquistare prodotti artigianali, addobbi natalizi, libri, giocattoli, oggetti vintage e di design per la casa, oltre a cioccolata, dolcetti provenienti dal Nord Europa. Il mercato ospiterà inoltre laboratori creativi, letture di fiabe sotto l’albero di Natale, una mostra di opere di artisti finlandesi ed esibizioni di canti tradizionali delle festività nordiche. Durante l’evento sarà presente anche Joulupukki, ovvero Babbo Natale in Finlandia.

The Social Hub (ex Student Hotel) in viale Lavagnini sabato 2 ore 19-23 Midnight in Florence, incontro tra artisti di varie discipline; domenica 3 dalle 11 alle 20, in collaborazione conPimp My Vintage, stand di vintage e artigianato.

Fino al 24 dicembre a Firenze c’è il negozio di Natale di Emergency, con artigianato dai paesi in cui l’associazione lavora, prodotti equo e solidali, moda etica (in via Gioberti 61, tutti i giorni 10-19.30). Dai cesti e tessuti dall’Uganda agli accessori realizzati con materiali di riciclo, dai dolci natalizi alle magliette dell’associazione.

Artefacendo, mostra mercato dedicata al meglio dell’artigianato artistico, è sabato 2 e domenica 3 in Piazza dei Ciompi, dalle 10 alle 20; ospita 26 botteghe artigiane, dai dipinti alle ceramiche, dagli accessori di moda ai gioielli.

Come ogni prima domenica del mese, il 3 in Piazza Savonarola c’è il mercatino di antiquariato Savonarola Antiquaria (8-20).

Alla Manifattura Tabacchi (via delle Cascine 35) sabato 2 e domenica 3Christmas Flower and Plants: per due giorni gli spazi esterni ospiteranno vivaisti e fioristi provenienti da Firenze, Milano e Genova. Il pubblico avrà la possibilità di partecipare a 10 workshop, alcuni realizzati in collaborazione con i tenant e ospitati all’interno dei loro atelier e di cui 7 per un pubblico adulto, una presentazione live e 2 laboratori per adulti e bambini.

Sabato 2 nel Salone delle Feste dell’Educandato del Poggio Imperiale asta benefica e cena di gala (sold out) promosse e organizzate dalla Commenda dei Cavalieri di Sant’Appiano e dalla Fondazione I Medici F3 col contributo di Unicredit, Divella, Eurofins Lamm e Frescobaldi. Battitore dell’asta a favore dei bambini della Fondazione Tommasino Bacciotti, degli anziani della Onlus Pallium e della confraternita delle Piccole sorelle dei poveri, è Carlo Conti.

Una giornata per sostenere la riapertura della biblioteca Tiziano Terzani e del Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio, entrambi fortemente colpiti dall’alluvione. Si chiamaIl pensiero non si fermal’iniziativa promossa da Fondazione Accademia dei Perseveranti chedomenica 3 coinvolgerà ospiti tra cuiStefano Massini, Piero Pelù e l’Orchestra Multietnica di Arezzocon l’obiettivo difinanziare la rimessa in sicurezza del teatro e la ricostruzione della biblioteca. Unprogramma pensato per i bambini e le bambine di Campiche si aprirà presso ilTeatrodante(piazza Dante 23)alle 16con la presentazione del libroZia Natale alla presenza dell’autore Simone Frasca (ingresso gratuito). Si proseguealle 17.30 tra parole e musica con “Fiabe”, spettacolo corale che vedràMassini, Pelù e l’OMA interpretare alcuni dei più amati racconti per l’infanzia(ingresso gratuito per ragazzi e ragazze, adulti con libera donazione, prenotazione consigliata allo 055 8940864/Whatsapp 3463038170/biglietteria@teatrodante.it). Sul palco la slitta di Babbo Natale che poi resterà davanti al teatro per tutto il periodo delle feste donata da Barberino Designer Outlet. Inoltre nel foyer sarà allestita una piccola libreria per i più giovani, che rimarrà a disposizione anche durante i prossimi eventi.Non solo:dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18sarà possibilevisitare gratuitamente ilMuseo Archeologico Gonfienti, sempre a Campi Bisenzio (via Roma 6), e partecipare a una raccolta fondi in favore delle strutture danneggiate.

“Esperienza book”,ciclo di incontri per ricercare il benessere a partire dalle pagine dei libri in collaborazione con La città dei Lettori, è sabato 2 alle 10 presso la Biblioteca Comunale di Bagno a Ripoliper un volo interiore tra le pagine del bestseller di Richard Bach “Il gabbiano Jonathan Livingston. L’appuntamento sarà preceduto da una pratica di yoga a cura di Ilaria Castellino (ingresso gratuito ma con prenotazione a:esperienzabook@lacittadeilettori.it).

Continuano gli appuntamenti del Maggio Metropolitano 2023 con il concerto dei Professori dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino Marco Zurlo (violino), Anton Horvát (violino), Claudia Marino (viola) e Elida Pali (violoncello): 𝐬𝐚𝐛𝐚𝐭𝐨 𝟐 alle 𝟐𝟏 𝐚𝐥𝐥’𝐎𝐫𝐚𝐭𝐨𝐫𝐢𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐂𝐨𝐦𝐩𝐚𝐠𝐧𝐢𝐚 𝐝𝐢 𝐒𝐚𝐧𝐭𝐢𝐬𝐬𝐢𝐦𝐚 𝐓𝐫𝐢𝐧𝐢𝐭𝐚̀ 𝐝𝐢 𝐂𝐚𝐩𝐫𝐚𝐢𝐚 𝐞 𝐋𝐢𝐦𝐢𝐭𝐞. 𝐼𝑛𝑔𝑟𝑒𝑠𝑠𝑜 𝑙𝑖𝑏𝑒𝑟𝑜 𝑓𝑖𝑛𝑜 𝑎 𝑒𝑠𝑎𝑢𝑟𝑖𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑑𝑒𝑖 𝑝𝑜𝑠𝑡𝑖 𝑑𝑖𝑠𝑝𝑜𝑛𝑖𝑏𝑖𝑙𝑖.

Dal 25 novembre al 24 dicembre ci sarà il Mercatino di Natale in Piazzale Resistenza a Scandicci (ore 10-19). Apre anche la pista di pattinaggio sul ghiaccio in Via Francoforte sull’Oder (ang. Via Pantin), dal 24 novembre fino al 28 gennaio. Il 26 novembre ci saranno anche Vetrina antiquaria e il mercatino di generi vari in piazza Matteotti, piazza Togliatti e via Pascoli. Nei giorni 2 e 3 dicembre su via Pascoli e via Pantin ci sarà Prepariamoci al Natale, con decori artigianali, prodotti enogastronomici ed idee regalo per il Natale.

Terza edizione diWine Weekend sabato 2 e domenica 3 (11-20) nell’Auditorium del Centro Rogers di Scandicci(piazza Resistenza, fermata tramvia Resistenza), con circa sessanta aziende e oltre 180 etichette. L’evento è organizzato dall’associazione Il Dono di Dioniso, sponsorizzato da Fisar Firenze e patrocinato dal Comune di Scandicci. Su decisione degli organizzatori, l’incasso derivante dal guardaroba sarà devoluto a favore di un’associazione di Campi Bisenzio per la gestione dell’emergenza alluvione.

Domenica 3 aBadia a Settimo, frazione di Scandicci, Natale della Piana, con un mercatino in Piazza Vittorio Veneto, dedicato ad artigianato e idee regalo. Animazioni per bambini, stand gastronomici con bomboloni, coccoli, panini, bruciate e vin brulè, e sarà possibile portare la letterina a Babbo Natale.

A Sesto Fiorentino in piazza Vittorio Veneto ci sono il Villaggio di Natale, la pista di pattinaggio, le giostre e il mercatino. L’omino di pan di zenzero, la carrozza di Cenerentola, i personaggi Disney 3D, il grande Teddy Bear e altre attrazioni a tema in via Cavallotti, via Dante Alighieri e via Verdi, mentre giochi di luci e proiezioni natalizie coloreranno il Palazzo comunale. In piazza Ginori albero di Natale solidale: inserendo un euro nella gettoniera, l’albero, comunque illuminato, regalerà altri giochi di luci e musica; il ricavato sarà destinato alle iniziative a sostegno delle popolazioni alluvionate di Campi Bisenzio. Sempre in piazza Ginori il Mattoncini Village all’interno di Palazzo Pretorio e gli spettacoli del Fabulabus.

A Empoli Città del Natale. Tanti gli eventi e le attrazioni: in piazza Matteotti aprono giostre, pista di pattinaggio sul ghiaccio e ruota panoramica. Apre “Il Magico Mondo di Babbo Natale” (11-13 e 14:30-19:30) nel Chiostro degli Agostiniani, Via dei Neri. In piazza della Vittoria si terrà il Mercatino di Natale (nei giorni 18, 19, 25, 26 novembre, e 2, 3, 8, 9, 10, 16, 17, 20, 21, 22, 23, 24 dicembre, orario 10-20). Tutte le domeniche e i festivi, dal 18 novembre al 7 gennaio, dalle 17:15 alle 18:30, ci sarà anche la Parata di Natale in piazza della Vittoria. In Piazza Farinata degli Uberti, tutti i Sabati e tutte le Domeniche alle 16.30/17.30/18.30/19.30 ci sarà invece spettacolo della grande nevicata.

A Vinci ‘Viale in festa-Aspettando il Natale’, domenica 3 dalle 8 alle 20 sul viale Togliatti a Sovigliana, con 70 espositori. Oltre al mercato saranno presenti anche artigiani, associazioni e aziende del territorio. Per i più piccoli sono previsti giochi e spettacoli di animazioni. I negozi di viale Togliatti saranno regolarmente aperti.

Al circolo Sms di Mezzomonte (Impruneta) torna la sagra della fettunta (via Imprunetana per Pozzolatico) sabato 2 e domenica 3 (il sabato a cena dalle 19:30 e la domenica dalle 12:30 ad oltranza).

All’interno della rassegna MET Ragazzi sabato 2 alle 17 al Teatro Fabbricone di Prato sei danzatori del Nuovo Balletto di Toscana coinvolgono il pubblico in una rappresentazione interattiva della favola in musica di Sergej Prokofiev Pierino e il lupo, di cui firmano coreografia e regia Beatrice Ciattini e Niccolò Poggini. In questa versione, durante l’introduzione, il pubblico sarà coinvolto nella costruzione dei movimenti che i danzatori – Veronica Galdo, Alice Catapano, Cristina Acri, Aldo Nolli, Matteo Capetola, Paolo Rizzo -eseguiranno nella seconda parte dello spettacolo quando il protagonista incontrerà amici e nemici. Ragazzi € 6, adulti € 7, info Teatro Metastasio – tel 0574 608501

Le porte delTeatro Manzoni di Pistoiasi apronosabato 2 dicembre(ore 20.45) edomenica 3 dicembre(ore 16) per ospitare, nell’ambito della Stagione di Prosa di Teatri di Pistoia curata da Saverio Barsanti, lo spettacolo firmato daPeter Stein,IL COMPLEANNO (The Birthday Party)di Harold Pinter, prodotto daTieffe Teatro Milano, che vede in scena alcuni degli interpreti più ‘fedeli’ di Stein,Maddalena Crippa(Meg),Alessandro Averone(Stanley)eGianluigi Fogacci(Goldberg).Completano il cast,Fernando Maraghini(Petey),Alessandro Sampaoli(Mc Cann)e Emilia Scatigno(Lulu).Traduzione, scene, costumi e luci sono firmati, rispettivamente da Alessandra Serra, Ferdinand Woegerbauer, Anna Maria Heinreich, Andrea Violato. Il progetto è sostenuto da NEXT – Laboratorio delle Idee edizione 2022.

Il teatro amatoriale torna aVincie lo fa con Quarconia, la storia rassegna amatoriale chefino a dicembre, per tutte le domeniche pomeriggio animerà il Treatro della Misericordia. Nove appuntamenti, tuttialle 17, per una rassegna che prevede una giuria con tanto di classifica finale, con la compagnia teatrale vincitrice che riceverà, domenica 3 dicembre, una sorta di premio Oscar, con tanto di votazioni previste per categoria (come “migliore rappresentazione”, “migliore regia”, “miglior attore o attrice protagonista”, e così via).

Barberino Designer Outlet per le Feste è decorato con tante luminarie e un grande albero di Natale, sotto cui domenica 3 il coro gospel “Voices of Heaven” si esibirà alle 11.30, 12.30, 14.30, 16, 17 e 18.

Al Teatro Verdi di Pisa (via Palestro) domenica 3 alle 15.30 c’è La rondine di Giacomo Puccini diretta da Valerio Galli; MagdaClaudia Pavone, LisetteMaria Laura Iacobellis, RuggeroMatteo Falcier, PrunierVassily Solodkyy; dettagli su https://www.teatrodipisa.pi.it/

Sono riprese le visite guidate del sabato mattina alMuseo Zeffirelliin Piazza San Firenze. Informazioni e prenotazionisul sito della Fondazione

Dal 7 ottobre 2023 al 4 febbraio 2024 a Palazzo Strozzic’è Untrue Unreal, grande mostra ideata e realizzata con lo scultoreAnish Kapoor, per la prima volta a Firenze.

Il FuturistaFortunato Depero(1892-1960) è a Palazzo Medici Riccardi (via Cavour) con la mostraDepero. Cavalcata fantastica; 240 opere visibilifino al 28 gennaio 2024, orario: tutti i giorni 9-19, chiuso mercoledì.

Firenze dedica per la prima volta al pittoreGiovanni Stradano(Jan van der Straet, Bruges 1523 – Firenze 1605) unamostraper i cinquecento anni dalla sua nascita. Un evento eccezionale per un artista fiammingo che molto operò per la città nella quale scelse di vivere fino alla fine dei suoi ottantadue anni.“Giovanni Stradano a Firenze 1523-2023. Le più belle e strane invenzioni del mondo”è il titolo della mostra che prende vita alMuseo di Palazzo Vecchiodi Firenze dal17 novembre 2023al 18 febbraio 2024per celebrare questo straordinario artista. Promossa dal Comune di Firenze – Ufficio Patrimonio Mondiale e Rapporti con UNESCO e MUS.E, con il supporto del Ministero del Turismo, la direzione scientifica e il coordinamento generale di Carlo Francini e Valentina Zucchi e la curatela di Alessandra Baroni, l’esposizione conta circaottanta operetradipinti, disegni, stampe, libri, arazzi e strumentie offre un approfondimento inedito su Stradano, che fu il principale e più versatilecollaboratore di Giorgio Vasarinella decorazione di Palazzo Vecchio. Orari: LUN-DOM H9:00 – H19:00 / GIO H9:00 – H14:00 La biglietteria chiude un’ora prima della chiusura Ingresso museo: Intero € 17,50 Ridotto € 15,00 (18-25 anni e studenti universitari) – Card del Fiorentino: 5,00 €, gratis fino a 18 anni.

AlleGallerie degli Uffizila mostraCamere con vista. Aby Warburg, Firenze e il laboratorio delle immagini, curata dalle stesse Gallerie degli Uffizi e dal Kunsthistorisches Institut in Florenz – Max-Planck-Institut in collaborazione con il Warburg Institute di Londra.Fino al 10 dicembreoltre cento tra disegni, fotografie, dipinti, documenti e i pannelli del celebre Atlante Mnemosyne raccontano nelle sale del museo la vita e l’importanza del geniale storico dell’arte ebreo nato ad Amburgo, le cui idee rivoluzionarie hanno cambiato radicalmente lo studio delle immagini e la cultura visiva. Accompagna la mostra l’app Aby Warburg’s Florence, disponibile su Apple App Store e Google Play Store, che invita a seguire tre itinerari lungo le strade di Firenze, segnalando opere che rimandano alle tavole dell’Atlante Mnemosyne. Lungo il percorso, una scelta di ‘voci fiorentine’ rivela prospettive inattese sulla città dalla Firenze della seconda metà del Quattrocento a quella contemporanea a Warburg.

Nell’occasione del cinquecentenario della morte del pittore Pietro Vannucci, detto il Perugino, inoltre, l’Ufficio Firenze Patrimonio Mondiale e Rapporti con UNESCO del Comune di Firenze e MUS.E propongono, grazie a una fruttuosa collaborazione con laGalleria dell’Accademia di Firenze,una straordinaria visita fra le sale del museo. Qui, grazie ad un racconto che ripercorrerà le attività della bottega fiorentina del Perugino, sarà possibile ammirare alcuni pregiati capolavori del pittore dal vivo.

La mostra “Federigo Angeli. Il rinascimento fiorentino nel XX secolo”è nelleSale FabianidiPalazzo Medici Riccardifino al7 gennaio 2024. Il progetto espositivo, curato da Francesca Baldry e Daniela Magnetti, nasce e si sviluppa attorno a due grandi dipinti in pendant di Federigo Angeli (1891-1952) dal titolo“Dama a cavallo con corteo cavalleresco”e“Signore a cavallo con corteo cavalleresco”, appartenenti alla collezione di Sella Sgr su cui il laboratorio Thierry Radelet di Torino ha effettuato un importante lavoro di restauro. Le tele si possono ricondurre in modo diretto al ciclo di affreschi dipinto da Benozzo Gozzoli per la Cappella dei Magi di Palazzo Medici Riccarditra il 1459 e il 1464 circa, sia per l’impostazione complessiva della scena che per precise citazioni letterali: il destriero al passo e quello rampante, i palafrenieri in livrea, il fondale roccioso su cui campeggiano città turrite, la trattazione della vegetazione. Rispetto al precedente gozzoliano, però, la bottega di Angeli si distingue per le innovazioni e la contaminazione delle fonti.

Al Museo Novecento (Piazza Santa Maria Novella) mostra Mapplethorpe Von Gloeden. Beauty And Desire, che approfondirà il rapporto tra il lavoro fotografico dello statunitense Robert Mapplethorpe e gli scatti del tedesco Wilhelm von Gloeden.

Al Museo degli Innocenti (Piazza SS. Annunziata) la mostra «Alphonse Mucha. La seduzione dell’Art Nouveau» che espone opere del grande artista ceco (fino al 7 aprile 2024), non dimentica che la corrente artistica interessò anche l’Italia e dedica una sezione al fiorentino Galileo Chini, uno dei protagonisti dell’Art Nouveau in Italia, nato 150 fa, il 2 dicembre 1873 (iniziative per commemorarlo sono un po’ in tutta la Toscana).

Dal 6 novembre al 6 dicembre 2023, con l’emblematico titolo“Fiori, foglie e spine. Modelli botanici in cera dal Museo della Specola di Firenze”, il Museo dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, diretto da Laura Speranza, espone, a conclusione del restauro affidato ai tecnici dell’Opificio, qualcosa di assolutamente eccezionale: una sorprendente selezione di modelli botanici in cera dalla collezione, unica al mondo, di quasi 200 modelli botanici a grandezza naturale del Museo della Specola. Sono proposti al Museo dell’Opificio per lo spazio di un solo mese, in una esposizione curata dalla direttrice Laura Speranza. Quelli esposti al museo dell’Opificio sono capolavori della ceroplastica, considerati tra i più belli al mondo. Museo dell’Opificio delle Pietre Dure, Via degli Alfani 78 Orari di apertura: lunedì-sabato 8.15-14. La mostra è compresa nel biglietto di ingresso al Museo (intero 5 €, ridotto 3 €).

Dal 29 novembre 2023 al 28 gennaio 2024 alla Cattedrale dell’Immagine in piazza Santo Stefano a Firenze arriva Inside Van Gogh, una nuova mostra immersiva nel mondo di Vincent van Gogh.

Nella reggia diPalazzo Pittiè esposta in maniera permanente lacollezione di 78 icone russe,raccolta a Firenze già dai Medici e soprattutto dai Lorena nel corso del Settecento e del secolo successivo, la più antica del genere al mondo al di fuori della Russia stessa, verrà infatti per la prima volta esposta in un nuovo allestimento. Si tratta di quattro grandi sale con affreschi seicenteschi affacciate sul cortile al piano terra di Palazzo Pitti, appena restaurati. Icone dotate di didascalie descrittive in italiano, inglese e cirillico. Finora, questi ambienti della Reggia medicea non sono mai stati regolarmente aperti al pubblico. Anche la suggestiva, elegantissima Cappella Palatina, con gli affreschi ottocenteschi di Luigi Ademollo, ora interamente restaurata, è riaperta e visitabile.

Scoprire la storia delle Nazionali italiane di calcio attraverso maglie, coppe e cimeli che ne fanno ripercorrere gli oltre centodieci anni di storia: tutto questo è possibile al Museo del Calcio, situato aFirenze, in zona Coverciano (ingresso da Viale Palazzeschi 20), accanto al Centro Tecnico Federale, casa degli Azzurri e delle Azzurre; aperto sette giorni su sette, con orario continuato dalle 10 alle 18. Oltre alle maglie di Piola, Facchetti, Riva, Baggio, Buffon e tanti altri campioni, i visitatori avranno la possibilità di vedere dal vivo anche la coppa originale degli Europei, conquistata dai ragazzi di Mancini nella finale di Wembley contro l’Inghilterra a Euro2020.All’interno del Museo del Calcio è presente uno shop dedicato alla partnership con adidas. Nel negozio è possibile trovare il materiale indossato dagli Azzurri e dalle Azzurre, sia da allenamento che da gara; disponibile sia in taglie da adulti che da bambini.

InManifattura Tabacchi(via delle Cascine 35) mostraSenza te, senza nord, senza titolonegli spazi rigenerati della ex fabbrica di sigari fino al 28 gennaio 2024.

Nel Corridoio Fiorentino della Florence University of the Arts – American University of Florence (Firenze, Via Ricasoli 21) «Scatti senza meta», mostra fotografica di Alessandra Pagliai visibile fino a mercoledì 6 dicembre 2023. Gratuita. Aperta dal lunedì al sabato dalle 8,30 alle 21, chiusa la domenica; info: 055 2658135.

“Il giardino incantato. Un viaggio interattivo nell’arazzo millefiori”:Pistoia, al Museo dell’Antico Palazzo dei Vescovi,accogliefino al 29 febbraio2024 (apertura sabato 28 ottobre, il cui evento inaugurale è stato aperto al pubblico) una installazione immersiva capace di offrire un’esperienza inedita di uno dei capolavori di arte tessile fiamminga del XVI secolo, permettendo di esplorarlo, per la prima volta, in tre dimensioni. L’occasione è data dal prestito del manufatto alla mostra dedicata a Italo Calvino, in programma alle Scuderie del Quirinale a Roma (13 ottobre 2023 al 4 febbraio 2024). L’installazione è un progetto di Fondazione Pistoia Musei e Fondazione Caript ideato e realizzato in collaborazione con il collettivo artistico camerAnebbia, curato nei suoi contenuti scientifici da Annamaria Iacuzzi e Cristina Taddei, conservatrici di Fondazione Pistoia Musei, e Gaia Ravalli, storica dell’arte della Scuola Normale Superiore di Pisa con la supervisione di Monica Preti, direttrice di Pistoia Musei. L’arazzo millefiori di Pistoia detto “dell’Adorazione”, in seta e lana, di dimensioni considerevoli (267 x 790 cm), è una delle opere d’arte più importanti della città e raffigura un raffinato giardino fiorito popolato anche da animali selvatici e fantastici, come l’unicorno.

Dalla Pennsylvania alla Toscana, i capolavori delleAvanguardie del ‘900provenienti dalle raccolte delPhiladelphia Museum of Artapprodano alPalazzo BludiPisadal 28 ottobre al 7 aprileper dar vita ad un’imperdibile rassegna dedicata ai protagonisti dell’arte internazionale della prima metà del secolo; una selezione di opere, tra dipinti e sculture, dei maggiori esponenti delle correnti artistiche europee dei primi decenni del ‘900, da Duchamp a Kandinsky, da Picasso a Chagall, da Mirò a Dalí, da Matisse a Mondrian, Klee, Ernst e molti altri. Un percorso espositivo cronologico che segue il corso degli eventi tra il 1910 e il 1940 accompagnando il pubblico in un suggestivo viaggio temporale scandito da celeberrimi capolavori.

Presso il CIFA (Via delle Monache 2,Bibbiena– AR) mostra “Nino Migliori 75 anni di fotografia” e 14 nuove installazioni a completare la Galleria Permanente a cielo aperto che consacra la cittadina del Casentino Città della Fotografia.

Il caso della perduta Maschera di Fauno attribuita a Michelangelo è tra i più misteriosi e intriganti di una nuovamostrasulle vicende che legarono indissolubilmente il Casentino al salvataggio del patrimonio artistico fiorentino durante la Seconda guerra mondiale. La maschera, trafugata dai nazisti dal Castello dei Conti Guidi a Poppi (Arezzo) e mai ritrovata, per sfuggire ai bombardamenti era stata infatti posta in custodia nell’antico maniero, insieme a centinaia di capolavori degli Uffizi e dei musei fiorentini.Proprio nel Castello di Poppi, che insieme al monastero di Camaldoli e a Villa Bocci di Soci tra il 1940 e il 1944 divenne straordinaria roccaforte di protezione per le opere d’arte,si tiene, dal 20 luglio al 28 gennaio 2024 la mostra “Michelangelo rapito – Capolavori in guerra dagli Uffizi al Casentino”. L’evento, inserito nel programma degli ‘Uffizi Diffusi’, racconta la tormentata storia del salvataggio di centinaia di sculture e dipinti tra i più famosi al mondo, ed allo stesso tempo offre anche l’opportunità di un’esperienza di arte immersiva, perché le immagini in alta definizione di quelle stesse opere, compreso il Fauno perduto, tornano in via eccezionale all’interno del castello.

100 canti per firenze, Alluvione, Amici della Musica, Concerti della Liuteria Toscana, concerti di beneficenza, Coro Harmonia cantata, Firenze, Fondazione Zeffirelli, Maria Callas, mercatini di natale, mostre, Musica, Orchestra e coro del Maggio Musicale Fiorentino, Teatro della Pergola di Firenze, Teatro di Cestello, Teatro di Rifredi, Teatro Puccini di Firenze, Toscana, week end

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741