Skip to main content

Firenze: morto Roberto Toni. Teatro in lutto

Roberto Toni (foto Intoscana.it)

FIRENZE – Si è spento ieri sera, 17 maggio, a Firenze, sua città natale, Roberto Toni, 81 anni per oltre 50 anni direttore artistico, produttore e protagonista del teatro italiano.

Roberto Toni è stato vice presidente dell’Agis regionale Toscana, presidente dell’associazione Teatri privati indipendenti, direttore, insieme a Enzo Siciliano, del Teatro Stabile di Calabria, membro del cda dell’Ente teatrale italiano e vice presidente e membro del comitato esecutivo, direttore-segretario coordinatore del Teatro regionale toscano.

Per molti anni, Roberto Toni ha legato il proprio nome al Teatro Niccolini di Firenze, di cui è stato anima e direttore artistico (anche la riapertura del teatro tre anni fa avvenne sotto la sua guida).

Tra i numerosi premi vinti dai suoi spettacoli il premio Ubu 1990 – spettacolo dell’anno per ‘Claus Peymann compra un paio di pantaloni e viene a mangiare da me’ di Thomas Bernhard, regia di Carlo Cecchi; il premio Ubu 1992 – miglior spettacolo per ‘Ritter, Dene, Voss’ di Thomas Bernhard, regia di Carlo Cecchi e il premio Ubu 1995 – spettacolo dell’anno per ‘Finale di partita’ di Samuel Beckett regia di Carlo Cecchi. Un sodalizio, quello con l’attore e regista Carlo Cecchi, che ha segnato tutta la carriera di Roberto Toni.

Agis, Carlo Cecchi, Firenze, Premio Ubu, Roberto Toni, Teatro Niccolini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741