Skip to main content

Pisa: Bernini contestata da gruppo di giovani pro-Palestina. “Ci hanno impedito di parlare”

PISA – Alcune decine di studenti dei collettivi universitari e giovani dei centri sociali, sventolando le bandiere della Palestina e urlando slogan contro la guerra, hanno contestato a Pisa oggi pomeriggio, 18 maggio 2024, la ministra dell’Università e della Ricerca Anna Maria Bernini, per un’iniziativa elettorale di Forza Italia.

Il gruppo ha raggiunto il bar dove era attesa Bernini e ha impedito ai militanti di Forza Italia di incontrare il ministro. Bernini ha commentato: “Dal 7 ottobre il Governo ha scelto di garantire a tutti la libertà di espressione senza rafforzare oltre misura i presidi di sicurezza, eppure questa nostra disponibilità al dialogo non è colta da alcune minoranze rumorose che anche oggi a Pisa ci ha impedito di parlare e di svolgere il nostro incontro programmato con i militanti”.

“Noi garantiamo a tutti la libertà di manifestare e abbiamo il dovere di ascoltare le loro richieste – ha detto poi Bernini ai giornalisti – anche se non ho capito bene che tipo di dialogo questi ragazzi volessero instaurare visto che non sono disposti ad ascoltare le ragioni degli altri. Io penso, e l’ho ripetuto molte volte in questi mesi, che le università debbano essere un luogo di inclusione e non di boicottaggio perché un conto è il giudizio sul governo di Israele e un altro è colpire la popolazione israeliana e le sue università”.

Bernini ha inoltre ricordato: “Gli atenei italiani hanno da tempo iniziative di cooperazione con l’università di Teheran e mi chiedo che cosa facciano di più e di meglio la polizia morale e i Guardiani della rivoluzione rispetto a ciò che sta accadendo a Gaza”.

Anna Maria Bernini, bernini contestata a pisa, forza italia


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741