Domani 5 maggio corteo a Pisa

Volterra, chiude la fabbrica Smith: appello del sindaco Buselli al ministro Poletti

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
Saline di Volterra, chiude l'azienda Smith, 193 lavoratori in mobilità (foto Facebook Comune di Volterra)

Saline di Volterra, chiude l’azienda Smith: 193 lavoratori in mobilità (foto Facebook Comune di Volterra)

VOLTERRA – Una lettera istituzionale ma al tempo stesso accorata. L’ha scritta al ministro del Lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti, il sindaco di Volterra, Marco Buselli. Il primo cittadino toscano ha voluto informare il ministro sulla situazione degli operai della Smith, l’azienda di Saline di Volterra (Pisa) che produce componenti per l’estrazione petrolifera e che ha annunciato la chiusura dello stabilimento mettendo in mobilità 193 dipendenti, a ridosso del Primo Maggio Festa del Lavoro.

Buselli ha voluto illustrare, si legge in una nota del Comune, «la difficilissima situazione in cui si trova la fabbrica». «Voglio – ha aggiunto Buselli – che il ministro sia pienamente informato di ciò che accade e dello strapotere che esercitano le multinazionali in Italia. Ci prepariamo così alla giornata di domani (5 maggio, ndr.) in cui la mobilitazione di territorio continuerà sotto il palazzo dell’unione industriali a Pisa, dove avverrà l’incontro fra l’azienda e le rappresentanze sindacali. Ci saranno i sindaci ma soprattutto ci sarà la gente di un territorio che non vuole essere condannato a morire».

Il ritrovo per dipendenti della Smith e cittadini è alle 7 di domattina nella zona industriale nuova a Saline e il primo cittadino rivolge un appello a tutti affinché il presidio sia numeroso. «Chi può – conclude – offra pullman o mezzi alternativi per andare a Pisa anche se in tanti partiranno con mezzi propri pur di essere presenti e mostrarsi solidali con i lavoratori della Smith».

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.