Domenica 4 e lunedì 5 ottobre alle 20

Opera di Firenze: arriva da Pechino «Il ragazzo del risciò»

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Il ragazzo del risciò

Una scena da «Il ragazzo del risciò»

FIRENZE – Arriva all’Opera di Firenze «Il ragazzo del risciò» di Guo Wenjing (Chongqing, 1956), uno dei compositori più apprezzati in Cina, ben conosciuto anche all’estero.

L’opera si ispira all’omonimo romanzo di Lao She, un classico della letteratura cinese pubblicato nel 1937 e tradotto in una trentina di lingue. L’opera racconta la tragica vita di un conducente di risciò nella Pechino degli anni Venti, con uno stile musicale che miscela la drammaturgia dell’opera lirica novecentesca europea coi timbri e le sonorità tipici della tradizione musicale orientale.  Guo Wenjing ha utilizzato canti e strumenti tradizionali come il sanxian (liuto cinese) o il “suona” (un tipo di corno cinese). Ha trasformato i caratteri e i costumi della Pechino da lui esperita (gli antichi edifici tra le stradine di Guxiang, le fiere al tempio, i tradizionali venditori ambulanti, i matrimoni e i funerali) in una melodia che scaturisce dal ricordo della città antica.

Commissionata per il grandioso National Center for Performing Arts di Pechino, progettato dall’architetto francese Paul Andreu (217.000 mq, ricoperti con 18.000 placche di titanio e 1000 vetrate supertrasparenti),  che comprende più sale destinate all’opera lirica, genere che incontra sempre più favore in Cina, ai concerti, e alla prosa, l’opera «Il ragazzo del risciò» ha richiesto tre anni di preparativi, prima di debuttare nel giugno 2014 a Pechino (in Italia ha toccato Torino e Genova, prima di approdare a Firenze). Vi hanno lavorato anche esperti di primo livello quali lo sceneggiatore Xu Ying e il regista-scenografo Yi Liming. Nel cast, il soprano Sun Xiuwei e il basso-baritono Tian Haojiang sono autentiche star della lirica, in patria, conosciuti a livello internazionale anche per l’interpretazione di opere italiane. Ora vengono ad offrire in Italia uno spettacolo in cinese, sotto la guida del direttore d’orchestra Zhang Guoyong, con gran contorno di solisti e col coro e l’orchestra del National Center for Performing Arts di Pechino.

La trama. Pechino, anni Venti. Il giovane Xiangzi sogna di acquistare un risciò proprio e di essere un “tiratore di risciò libero”, non al soldo di un padrone come Liu Siye, la cui figlia, Huniu, gli ha messo gli occhi addosso e lo seduce, con l’aiuto dell’alcol. Il giovane cambia padrone e passa dai Cao, famiglia di intellettuali che lo tratta con affetto. Ma Huniu viene a dirgli che è incinta e lui deve sposarla, benché il padre, credendolo cacciatore di dote, sia contrario e dopo il matrimonio se la batta coi soldi, lasciando la coppia in miseria. Huniu, anche se Xiangzi  sputa l’anima per mantenerla, disprezza il marito. Provvidenzialmente muore, proprio mentre il vicino di casa, Erqiangzi, anche lui tiratore di risciò, medita di far prostituire la figlia Xiaofuzi, trovandosi anche loro in misera. Xiangzi si innamora di Xiaofuzi, ma il padre di lei, data la povertà del pretendente, non acconsente al matrimonio. Xiangzi  parte in cerca di fortuna chiedendo alla ragazza di aspettarlo, ma lei non ha fiducia e si suicida, morendo pochi istanti prima che Xiangzi torni per portarla via con sé. Disperato, passerà il resto dell’esistenza tra l’alcol e il gioco d’azzardo.

Opera di Firenze (Piazza Vittorio Gui / Viale Fratelli Rosselli)

Domenica 4 e lunedì 5 ottobre, ore 20

 «Luotuo Xiang zi» (Il ragazzo del risciò), Opera in due atti. Musica di Guo Wenjing. Libretto di Xu Ying dal romanzo omonimo di Lao She (1937). Prima rappresentazione mondiale: Pechino, 25 Giugno 2014.

Orchestra e coro del National Center for Performing Arts di Pechino. Direttore Zhang Guoyong. Regia e scenografia Yi Liming – Costumi A Kuan – Luci Wang Qi.

Interpreti: Xiang Zi: Han Peng / Jin Zhengjian
Hu Niu: Sun Xiuwei / Zhou Xiaolin
Xiao Fuzi: Song Yuanming / Li Xintong
Liu Siye: Tian Haojiang / Guan Zhijing
Er Qiangzi: Sun Li / Wang Hexiang
Caporale Sun: Liang Yufeng
Ragazzo del risciò 1: Yang Guangmeng
Ragazzo del risciò 2: Liu Yang
Ragazzo del risciò 3: Chen Ran
Ragazzo del risciò 4: Yang Shuai
Domestica Gao: Wang Zhihua
Levatrice: Wang Rongrong
Cliente: Chen Shoukui
Poliziotto: Xu Da

Biglietti da 10 a 50 euro in vendita anche sul sito dell’Opera di Firenze

Guide all’ascolto alle ore 19.15 del 4 e 5 ottobre

Durata dello spettacolo: 1h 23′ (atto I), 30′ (intervallo), 1h 12′ (atto II)

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.