La donna, 63 anni, intervistata da una giornalista de La Stampa

Firenze: Sofia, la bambina di Reggello ricoverata al Meyer, è ancora gravissima. Il racconto della nonna Morena

di Redazione - - Cronaca, Primo piano, Top News

Stampa Stampa

 

La zona di Cascia di Reggello

La frazione di Cascia, a Reggello

FIRENZE – Restano gravissime le condizioni di Sofia, la bambina di 18 mesi, di Reggello, ritrovata dai soccorritori domenica mattina, 20 marzo, dopo aver passato la notte in un bosco impervio della zona con la nonna, Morena Ghinassi, di 63 anni, che si era persa insieme alla bimba che aveva nel passeggino. Quando i soccorritori l’hanno trovata, Sofia era in un grave stato di ipotermia, dovuto alla lunga permanenza al freddo della notte. La bambina – spiegano fonti sanitarie dell’ospedale pediatrico Meyer dove e’ ricoverata – è viva, anche se in un quadro clinico di estrema gravità. La nonna Morena, invece, è a Careggi per un trauma cranico e ferite varie subite in una caduta.

Una giornalista de La Stampa, Grazia Longo, inviata a Firenze dal giornale torinese, è riuscita ad intervistarla in ospedale e riporta le sue dichiarazioni: «Sto bene, grazie. Anche Sofia sta bene. Sono scivolata sul ponte vicino casa perché il passeggino non passava. Il ponte era stretto, siamo cadute giù». I suoi ricordi però non sembrano lineari: «Ho battuto la testa dopo la caduta ma la notte ho dormito. Non so se anche mia nipote dormiva».

Fin qui sembra rammentare l’incidente, poi il racconto si fa confuso. Alla domanda se fosse sveglia all’arrivo dei soccorritori risponde: «Salvata nel canalone? Ma quale canalone? Io stamattina (ieri per chi legge, ndr) ero a casa nel mio letto». Nei primi momenti successivi al salvataggio non era consapevole della presenza della bambina. «Quando sono caduta c’era una luce forte, ma ero da sola. La bambina è al sicuro a casa». Raccontano che dieci anni fa si era persa nel bosco, ma era tornata a casa sana e salva.

AGGIORNAMENTO DI MARTEDI 22 marzo ore 10,45

Restano sempre  gravissime le condizioni  di Sofia, lla bambina di 18 mesi, scomparsa sabato pomeriggio con la nonna a  Reggello e ritrovata domenica mattina dai soccorritori in un canalone.
Ieri, lunedì 21 marzo, nel pomeriggio, la piccola è stata sottoposta a un intervento  chirurgico all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Si è trattato di  un intervento tecnicamente riuscito, ma il quadro clinico resta pur  sempre critico, secondo i sanitari. La nonna, Morena Ghinassi, 63 anni,  si trova ricoverata a Careggi. Le sue condizioni, secondo i sanitari, sono ancora critiche, ma  risponde positivamente alle terapie.

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.