Le previsioni negative del quotidiano

Economia: Il Wall Street Journal, l’Italia è la peggior minaccia politica per i mercati

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa

I giornali stranieri non perdono occasione per denigrare l’Italia. Il Wall Street Journal si spinge addirittura ad affermare che il nostro paese è la maggiore minaccia politica sui mercati: «le elezioni italiane sono eventi di cui gli investitori hanno imparato a non curarsi dopo 44 governi in 50 anni. Le prossime elezioni però potrebbe essere diverse» per il mix fra politica populista, Bce e mercato dei bond. Il quotidiano americano sottolinea che per ora l’attenzione degli investitori è rivolta altrove, ma non appena punteranno l’attenzione sull’Italia le cose potrebbero cambiare.  Ha dimenticato in fretta che la crisi del 2008 è partita proprio dagli Stati Uniti.

Ma, bontà dell’articolista, ci sono anche motivi di speranza: il Movimento 5 Stelle è in testa ai sondaggi ma difficilmente potrà ottenere abbastanza voti per formare un governo se continuerà a non voler lavorare con gli altri partiti.  «Un’altra crisi non è il risultato più probabile. Una tremante coalizione e piccoli progressi economici potrebbero rimandare l’appuntamento dell’Italia con il destino di alcuni anni».

Tag:, , ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.