Ultimo comizio alla Pergola

Monti a Firenze: elezioni storiche per la società civile

di Redazione - - Politica

Mario Monti alla Pergola di Firenze

Mario Monti alla Pergola di Firenze

FIRENZE – Giornata fiorentina per il presidente del Consiglio Mario Monti arrivato poco prima delle 11 a Firenze, alla stazione ferroviaria di Firenze Santa Maria Novella. Accompagnato dal suo staff e dalla moglie Elsa il premier ha tenuti il comizio di Scelta civica alla Pergola: l’ultimo della campagna elettorale. Monti ha anche visitato due eccellenze fiorentine: l’Opificio delle Pietre Dure e il Museo dell’Opera di Santa Croce.

“Ero a Firenze durante l’alluvione del ’66“, ha ricordato Monti aprendo il comizio. “Le prossime sono elezioni storiche – ha poi aggiunto il premier uscente -, nel mio governo i partiti non si sono sentiti neanche di darmi uomini perché avevano paura di perdere voti. Non vorrei che questa finestra che il mondo politico ha aperto si chiudesse e la società civile rimanga ancora fuori. Per questo sono elezioni storiche”.

Monti ha anche detto che “la sinistra è prigioniera di gabbie ideologiche” e che “l’unico voto utile per una scelta civica”. Allo stesso tempo per il premier la destra “ha troppa tolleranza per l’illegalità. Ma serve una comunità nazionale. Non esistono vie furbe se il Paese non rialza la china. Gli elettori sono disgustati, ma non c’è più niente da distruggere in questo Paese, semmai c’è bisogna di costruire“.

L’Italia uscirà dalla recessione da metà 2013 secondo la Commissione europea – ha aggiunto Monti – Il tunnel c’era, era lungo, ma adesso sono autorevoli osservatori a dirlo. Inoltre, la Commissione europea ha confermato che l’Italia ha corretto il deficit di bilancio nei tempi stabiliti e anche nei prossimi anni rispetteremo gli obiettivi”.

I sacrifici rendono se non sono gettati al vento: temo molto gli scenari che si possono aprire per il Paese con il voto”, ha detto ancora Monti. I cittadini possono votare con la rabbia, ma dove vanno?  Dove vanno se poi si farà un referendum per far uscire l’Italia dall’euro? Poi, ci saranno piazze in Italia come quelle che abbiamo visto in Grecia”. Monti ha quindi osservato e dichiarato che “noi abbiamo la tranquillita’ che ci deriva dall’aver risollevato l’Italia dall’emergenza economica. Il cammino puo’ essere un cammino di crescita -ha concluso- se si continua sulla strada delle politiche intraprese”.

Mario Monti arrivato a Firenze

Mario Monti arrivato a Firenze

Tag:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: