Furiosi gli esercenti. Locchi: è una vergogna

Pasqua con le transenne: piazzale Michelangelo “ostaggio” dei lavori in corso

di Giulia Ghizzani - - Cronaca

 

Le transenne che delimitano i lavori in corso al piazzale Michelangelo

Le transenne che delimitano i lavori in corso al piazzale Michelangelo

FIRENZE – Ingabbiato. Mancano pochi giorni a Pasqua ma il piazzale Michelangelo – uno dei punti di maggiore attrazione turistica della città – è praticamente inagibile. I commercianti della zona (furiosi) raccontano di aver visto alcuni tecnici recintare una parte del piazzale (quella che guarda, in sostanza, il Ponte Vecchio) e di aver visto posizionare un cartello di scuse agli abitanti e ai visitatori stranieri.

In effetti gli scatti parlano chiaro: alte cancellate delimitano una porzione dell’area molto estesa rendendo impossibile ai pedoni poter circolare nella zona, completamente transennata. Su un cartello, le indicazioni dell’amministrazione, o meglio della Direzione Servizi Tecnici – Servizio Belle Arti e Fabbrica di Palazzo Vecchio che informa la città delle operazioni in corso. “Stiamo lavorando per la messa in sicurezza ed il restauro della Scalinata delle Cinque Paniere. Ci scusiamo per i disagi arrecati alla circolazione pedonale”, si legge.

Il cartello di scuse dell'amministrazione

Il cartello di scuse dell’amministrazione

I venditori della zona, però, non ci stanno e puntano il dito contro il Comune. “Proprio adesso dovevano intervenire? E’ una vergogna. Possibile non si siano accorti prima delle criticità? Tra pochi giorni è Pasqua e guarda come dobbiamo accogliere i turisti”, tuona Piero. “La gente deve lavorare. Capisco la necessità di mettere in sicurezza l’area ma non poteva l’amministrazione basarsi su una tempistica diversa?”, aggiungono altri commercianti imbufaliti. Gli interrogativi riguardo all’organizzazione del Comune, insomma, sorgono spontanei. Quel che è certo è che le cancellate creeranno non pochi disagi agli esercizi pubblici del piazzale e agli stessi visitatori, costretti a non poter godere a pieno della bellezza di Firenze da quel punto panoramico.

Piazzale Michelangelo visibilmente ingabbiato. I commercianti sono furiosi

Piazzale Michelangelo visibilmente ingabbiato. I commercianti sono furiosi

Anche il consigliere comunale della Lista Galli Alberto Locchi, sempre attento alle esigenze del territorio, non risparmia critiche a Palazzo Vecchio. “Ma proprio a Pasqua dovevano aprire questi cantieri? – si domanda Locchi – Non potevano, al limite, fare prima una metà poi un’altra? Tutto questo è un disastro, emblema della disorganizzazione che cozza contro ogni proclama della nostra amministrazione cittadina”.

 

Tag:, ,

Giulia Ghizzani

Giulia Ghizzani

Giornalista

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.