Skip to main content

Infanzia, Save the children sotto la Torre di Pisa

Campagna Save the Children «Allarme infanzia»
Campagna Save the Children «Allarme infanzia»

PISA – Hanno esposto sagome di bambino a grandezza naturale sul futuro depredato. Blitz, stamani, di una decina di attivisti di Save the Children, sotto la Torre di Pisa, per la tappa toscana della campagna «Allarme infanzia» che toccherà fino al 5 giugno le principali città italiane per denunciare la scarsa attenzione dell’Italia al futuro delle nuove generazioni. In Italia sarebbe in corso «un vero e proprio furto di futuro ai danni di bambini, adolescenti e giovani».

Sulle sagome frasi del tipo «Mi hanno rubato la terza media», «Mi hanno rubato la mensa a scuola».

Secondo un dossier di Save the Children il 31% dei genitori toscani ha paura che i propri figli incontreranno molte difficoltà in più rispetto alle proprie e solo il 16% pensa che i figli riusciranno a realizzare i loro sogni e ad avere una vita migliore. Inoltre, il 42% pensa che dovranno avere molto impegno e perseveranza per riuscire a realizzarsi. Il 47% degli intervistati ammette, a causa della crisi, di non poter pagare l’università ai figli, i quali dovranno trovarsi un lavoro per contribuire alle spese (il 25%), oppure bisognerà fare un prestito (12%).

 

 

infanzia


Massimiliano Mantiloni

Giornalista

Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741