Skip to main content
Polizia di Stato

La polizia premia le scuole fiorentine

Polizia di Stato

Dovevano essere premiati pubblicamente nella giornata della festa della Polizia il 18 maggio. Ma la manifestazione, come tutte gli anniversari delle forze armate e di polizia, era stata annullata per decisione del governo. Per gli alunni delle scuole fiorentine si è trattato comunque solo un di un rinvio.

Ieri mattina nel Palazzo delle Esposizioni a Empoli, città dove era stata organizzata l’originaria festa della Polizia per la provincia di Firenze, si è svolto un incontro tra il questore Francesco Zonno e gli alunni e docenti delle scuole primarie e secondarie che hanno partecipato ai progetti educativi elaborati e curati dall’Ufficio Minori della questura. Con il prefetto di Firenze, Luigi Varratta, erano presenti il Sindaco di Empoli Luciana Cappelli e il dirigente del commissariato di Empoli Maurizio di Domenico.

Sei i progetti attuati per l’anno scolastico 2012-2013, ai quali hanno aderito oltre 700 classi dalla primaria alla secondaria di II grado, con 20 incontri anche estesi a docenti e famiglie. “Legalità non è solo una parola”: dall’analisi di situazioni quotidiane all’educazione alla legalità. “Navigare in sicurezza”: conoscenza delle potenzialità e dei pericoli di Internet, con particolare riferimento ai social network , per promuovere un uso consapevole della rete. “Pari siamo, Siamo pari”: progetto incentrato sulle relazioni tra pari, il bullismo e il cyber bullismo. “Che genere di violenza è?”: prevenzione della violenza di genere tra i giovani per educare al rispetto tra “generi” e prevenire fenomeni di violenza domestica e di stalking . “Il tempo che vorrei: tempo libero tra divertimento e rischio”: conoscenza dei rischi e delle norme per coniugare divertimento, sicurezza e salute nelle attività del tempo libero. “Io mi curo di esser sicuro”: educazione alla sicurezza a casa, a scuola e nei luoghi pubblici.

Queste le scuole premiate. Per le primarie la scuola Leonardo Da Vinci di Empoli. Per le secondarie di 1° grado la scuola Guerri di Reggello. Per le secondarie di 2° grado tre classi dell’Istituto Peano di Firenze. Menzioni speciali sono andate anche alla scuola primaria Regina Mundi di Matassino e alla IV G della Scuola Benvenuto Cellini di Firenze.

Parlando di educazione alla legalità, il questore Zonno ha ringraziato alunni, famiglie e docenti sottolineando la necessità di fare squadra con le Forze dell’ordine nel comune obiettivo di gestire la sicurezza nell’interesse di tutti.

Scuola e Università, Sicurezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741