Dopo l'attentato del 24 maggio

Muore la funzionaria fiorentina ferita in Afghanistan

Barbara De Anna in una foto a Kabul
Barbara De Anna in una foto a Kabul

FIRENZE – E’ morta Barbara De Anna, la funzionaria dell’Oim ferita a fine maggio in un attacco dei talebani a Kabul. Barbara De Anna, che nell’attacco talebano aveva riportato ustioni sull’80 per cento del corpo, è morta ieri in Germania dopo quasi un mese di ricovero in ospedale. Nelle ore seguenti l’attacco la 40enne fiorentina era prima stata trasportata d’urgenza a Ramstein e poi trasferita in un centro grandi ustionati.

La 40enne funzionaria fiorentina dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) morta per le ustioni riportate nell’attacco del 24 maggio scorso a Kabul, ha vissuto sempre in prima linea il suo impegno nel campo della cooperazione internazionale.

La sua attività in Afghanistan era iniziata nel 2010 a Herat ed era proseguita a Kabul nell’ambito di un progetto dell’Oim per aiutare i talebani che scelgono di rinunciare al terrorismo.

Dopo la laurea all’Università di Scienze politiche Cesare Alfieri di Firenze in Relazioni Internazionali, nel 2001, era stata consulente per l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite ad Ammam, in Giordania, e consigliere sull’educazione elettorale dell’Onu a Timor Est e in Liberia. Per tre anni era stata anche responsabile del programma di sviluppo per l’Onu in Honduras.

afghanistan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080