Domani sera nel chiostro del museo Opera del Duomo

Pisa, «Musica sotto la Torre»

di Redazione - - Cultura

L’Orchestra dell’Accademia Mozarteum di Salisburgo

L’Orchestra dell’Accademia Mozarteum di Salisburgo

PISA – «Musica sotto la Torre», note al cospetto delle bellezze artistiche di piazza dei Miracoli a Pisa. Domani, lunedì 8 luglio ore 21,15, un appuntamento dedicato alla musica classica nel Chiostro del Museo dell’Opera del Duomo. Per il Progetto Divertimenti di Mozart, l’Orchestra Giovanile Italiana e l’Orchestra dell’Accademia Mozarteum di Salisburgo, dirette da Wolfgang Redik, eseguiranno musiche di W.A. Mozart. L’Orchestra Giovanile Italiana è un progetto di formazione che, con oltre 30 anni di attività, ha contribuito in maniera determinante alla vita musicale del Paese, con oltre mille musicisti occupati stabilmente nelle orchestre sinfoniche italiane e straniere. Tenuta a battesimo da Riccardo Muti, l’Orchestra è stata invitata nei più prestigiosi festival nazionali e internazionali.

Nel 2004 ha ricevuto il Premio Abbiati dell’Associazione Nazionale Critici Musicali e nel 2008 il prestigioso Praemium Imperiale Grant For Young Artists dalla Japan Art Association.

Dal 2008 la direzione artistica dell’Ogi è affidata a Andrea Lucchesini. Il Sandor Vegh Institute Chamber Orchestra Salzburg ensemble è stato fondato nel 2010 dal suo Direttore Artistico, Wolfgang Redik. Negli ultimi tre anni ha affrontato capolavori come La morte e la fanciulla di Schubert, il Quartetto in do diesis minore op. 131 di Beethoven e Verklarte Nacht di Schonberg oltre a opere di Haydn, Mozart e Shostakovich

L’ensemble è orchestra in residence al Salzburg Chamber Music Festival e si esibisce regolarmente con conosciuti solisti. L’austriaco Wolfgang Redik è uno dei musicisti più noti e versatili di questo momento. Si esibisce sia come violinista sia come direttore in tutto il mondo. La sua discografia comprende oltre 80 registrazioni, come solista, come musicista da camera e con orchestra. Dopo aver insegnato per quasi vent’anni presso le Hochschule di Graz, Lipsia e Essen, è attualmente responsabile del dipartimento di musica da camera presso il Mozarteum di Salisburgo. Suona un violino G.B. Guadagnini del 1772.

Ultimo appuntamento di Musica sotto la Torre, giovedì 11 luglio, con Vincenzo Maxia e Marco Podestà, duo pianistico a quattro mani. Eseguiranno per il pubblico pisano musiche di W.A. Mozart, F. Schubert, J. Brahms, A. Dvořa’k, M. Ravel.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.