Skip to main content
Renzi-Letta, la sfida nel Pd è cominciata

Pd, i fedeli di Letta contro Renzi: «Così non costruisce, demolisce»

Renzi-Letta, la sfida nel Pd è cominciata
Renzi-Letta, la sfida nel Pd è cominciata

FIRENZE – Lettiani contro Matteo Renzi dopo l’attacco rivolto dal sindaco di Firenze al premier durante la puntata di ieri di Porta a Porta. Ma il cordiale incontro di oggi tra il segretario del Pd, Guglielmo Epifani, e Renzi, pare aver avvicinato la data del Congresso.

Il giudizio di Renzi sul fatto che Letta pensi «solo alla sua seggiola» ha scatenato l’ira di Dario Franceschini che ha difeso l’operato del presidente del Consiglio: «Sta facendo un lavoro straordinario, con autentico spirito di servizio». Franceschini ha posto l’accento anche sull’apprezzamento che Letta è riuscito ad  ottenere non solo a livello internazionale, ma anche e soprattutto dagli italiani di ogni colore politico. Francesco Boccia consiglia a Renzi di valutare bene l’operato del premier prima di muovere critiche sbagliate: «Darei un consiglio amichevole a Matteo: il governo di  servizio e le prospettive di cambiamento della sinistra viaggiano sullo stesso binario, criticare chi si sta assumendo questa responsabilità in nome e per conto del Paese, in Europa, non è un servizio né al Paese, né al partito. Le dichiarazioni sul Governo non costruiscono, ma demoliscono».

Ma, come dicevamo, l’incontro Epifani-Renzi ha disteso il clima. Al centro del confronto le vicende politiche, il governo e le regole per il Congresso. «Abbiamo  cominciato una discussione che ci deve portare a una conclusione unitaria ed è interesse di  tutti trovare questo accordo –spiega Epifani- Credo che sarebbe un gravissimo errore, nel momento in cui c’è un governo che sta affrontando tra mille difficoltà i problemi del Paese chiedere al Pdl responsabilità e non farlo noi che abbiamo alla guida uno dei nostri. Questa sarà la linea di tutto il gruppo dirigente, anche Renzi».

Anche se Renzi insiste sul 7 novembre, l’intesa sui tempi e sui modi è ormai definita. La commissione Congresso si riunirà martedì prossimo per formalizzare l’accordo. Restano da definire i dettagli nel percorso che deve portare all’elezione del segretario e alcuni passaggi potrebbero anche essere rinviati a dopo le primarie nazionali. Tra il 24 novembre e l’8 dicembre potrebbe spuntarla la soluzione di mezzo: congresso il 1 dicembre.

Letta, pd, renzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741