Blitz della Guardia di Finanza di Prato, sequestrati alimenti in un negozio cinese

Il sequestro è stato operato dalle Fiamme Gialle pratesi
Il sequestro è stato operato dalle Fiamme Gialle pratesi
Il sequestro è stato operato dalle Fiamme Gialle pratesi

PRATO – Zuppe, carne essiccata, yogurt e caramelle per bambini: tutti prodotti provenienti dalla Cina, ma senza alcuna etichetta. Sono duemila le confezioni di generi alimentari sequestrate dalla Guardia di Finanza in un negozio cinese del centro storico di Prato.

Il controllo è stato attivato dall’allarme di un cittadino che accortosi della mancanza di etichette ha chiamato il 117. Le Fiamme gialle hanno sequestrato anche capi di abbigliamento e oggetti per la casa per altri 9 mila prodotti.

Gli articoli posti in vendita, privi di qualsiasi indicazione sulla natura o la composizione costituiscono un pericolo per la salute umana, specialmente se assunti, indossati o utilizzati da persone con patologie o allergie. Gli stessi generi, inoltre, non essendo stati sottoposti ai controlli di regolarizzazione beneficiavano di una evidente riduzione di costo produttivo e riuscivano così ad essere immessi sul mercato a prezzi estremamente competitivi realizzando una situazione di sleale concorrenza sul mercato.

abbigliamento, alimenti, cinesi, Gdf, salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080