Tutti al pronto soccorso, ma nessuno in pericolo di vita

Undici intossicati da funghi in due giorni in Maremma

di Redazione - - Cronaca

Attenzione ai funghi velenosi, intossicazioni a ripetizione nel grossetano

Attenzione ai funghi velenosi, intossicazioni a ripetizione nel grossetano

GROSSETO – Undici persone intossicate da funghi velenosi in Maremma sono dovute ricorrere alle cure del pronto soccorso di Grosseto e una a quello di Castel del Piano. In un caso, erano stati ingeriti ovuli contaminati da muffe. Nessuno di loro è comunque in pericolo di vita: è stato sufficiente somministrare adeguata terapia e trattenerli alcune ore in osservazione. I medici hanno trovato i resti di Entoloma lividum e di Omphalotus olearius. Nel primo caso, si tratta di un fungo molto tossico che viene confuso con l’ordinale grigio; l’altro, l’Omphalotus olearius, responsabile di almeno il 20% delle intossicazioni, viene di solito confuso con il giallarello.

In un caso, invece, l’intossicazione è stata provocata dal consumo di Amanita Caesarea, il comune e apprezzato ovulo o cucco, contaminato da una muffa molto tossica se ingerita.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.