«Ginori»: la storica manifattura rivive in teatro

Ginori
Ginori
Ginori

FIRENZE – Al Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino  va in scena «Ginori», scritto, disegnato e diretto da Dimitri Milopulos, racconta la storia della mitica manifattura e dei suoi operai. Pezzo forte della mini-rassegna «Intercity Winter 2014», lo spettacolo vede un nutrito cast che include Riccardo Naldini, Daniela D’Argenio, Marcella Ermini, Monica Bauco. Ha fatto un po’ la storia di Sesto, la manifattura Ginori.

Correva l’anno 1735 quando l’illuminato Carlo Ginori elaborava l’idea di una manifattura di porcellana destinata a diventare un microcosmo, una comunità di persone che da semplici contadini sono diventati grandi artisti. Oggi questa realtà, passata attraverso democrazie e dittature, guerre e carestie, fa ancora storia. Raccontata cosi, la vicenda ha le caratteristiche di una favola, che ora rischia di svanire perché si sta perdendo la vera anima di questa fabbrica che ha fatto la storia di Sesto Fiorentino.

Si tratta di uno spettacolo elaborato, una creazione teatrale totale che nasce dopo una ricerca estenuante fra testi, libri e documenti, interviste a chi la Ginori l’ha vissuta in prima persona; un salto indietro nel tempo fino ai primi anni del Settecento penetrando a fondo il tessuto mentale, sociale e culturale della vita stessa della Fabbrica.

 «GINORI», nuova produzione, prima assoluta. Scritto, disegnato e diretto da Dimitri Milopulos, con Riccardo Naldini, Daniela D’Argenio, Marcella Ermini, Monica Bauco e con Iacopo Reggioli, Federico Valeri, Andrea Bocelli, Francesco Becchimanzi, Sonia Remorini, Ludovica Fazio, Gaia Fronzaroli, Edoardo Berlincioni, Giampaolo Casatello, Leandro Moscardi e gli Allievi della Scuola di Teatro Intercity

voci registrate Daniele Bonaiuti, Silvano Alpini – video maker Stefano Poggioni – aiuto regia Elena Poggioni – costruzione scene Amedeo Borelli – aiuto scene Alida Favata

 Dimitri Milopulos, formato come scenografo all’Accademia delle Belle Arti di Firenze, ha creato insieme a Barbara Nativi il Teatro della Limonaia e il Festival Intercity. Ha una grande esperienza internazionale, derivata dalla collaborazione con registi di tutto il mondo (tra cui David Ferry, Rickard Günther, Roxana Silbert, Runar Hodne, Jon Tombre). Ha creato le scene per molte produzioni dirette da Barbara Nativi (tra cui «Crave e Blasted» di Sarah Kane). Dal 2005 è il direttore artistico del Teatro della Limonaia e del Festival Intercity.

 Teatro della Limonaia 22, 23 febbraio e 1, 2 marzo 2014 ore 21

Info: www.teatrodellalimonaia.it

prosa, Teatro della Limonaia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080