I «Krypton» svelati in un libro

Giancarlo Cauteruccio
Giancarlo Cauteruccio
Giancarlo Cauteruccio

 

FIRENZE – Hanno appena compiuto trent’anni i Krypton e il critico romano Simone Nebbia ha scritto su di loro un libro, «TEATRO STUDIO KRYPTON. Trent’anni di solitudine», che verrà presentato lunedì al Teatro Studio di Scandicci.

Il libro, la cui prefazione è firmata da Franco Cordelli, è stato pubblicato da Titivillus nella collana «Altre visioni». Insieme all’autore, ne parleranno Giancarlo Cauteruccio, fondatore della compagnia, e il Prof. Francesco Gurrieri, autore del ritratto di Cauteruccio che campeggia sulla copertina.

Non è un libro sulla storia di Krypton, ma un viaggio nell’opera recente della compagnia, per evidenziarne la riflessione sulla società attuale costantemente filtrata da un’idea forte di arte scenica. Alla prefazione, nel libro segue una conversazione “politica” tra l’autore e Cauteruccio, in cui si rivela il percorso che dall’avanguardia tecnologica sfocia in un luogo, il Teatro Studio di Scandicci, dove si mescolano arte e formazione.

La parte centrale ospita un focus su «Le Troiane» (l’opera di Eschilo da cui i Krypton hanno tratto uno spettacolo di rara potenza), un’indagine su Beckett e sulla scrittura drammaturgica e infine un nucleo di riflessioni a proposito delle performance tecnologiche realizzate a Firenze. Chiude il libro una conversazione in chiave “poetica”  tra Nebbia e Cauteruccio, che ripercorre la linea evolutiva del suo teatro.

Lunedì 10 marzo alle ore 21 al Teatro Studio di Scandicci.

Info 055 7591591 www.teatrostudiokrypton.it

Teatro Studio Krypton

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080