Manifestazione spontanea degli insegnanti precari della Toscana

Pisa, mille professori sotto la Torre per protestare contro il ministro Giannini

di Redazione - - Cronaca, Politica

La rabbia dei professori davanti alla torre di Pisa

La rabbia dei professori davanti alla torre di Pisa

PISA – Manifestazione spontanea oggi pomeriggio in piazza dei Miracoli a Pisa di circa mille docenti precari della Toscana. Si tratta dei professori che proprio in queste settimane stanno seguendo i corsi di abilitazione all’insegnamento, che si stanno svolgendo all’università di Pisa.

La rabbia dei docenti ha superato il livello di guardia quando hanno appreso che il Ministro della Pubblica Istruzione, Stefania Giannini, ha anticipato l’aggiornamento delle graduatorie d’istituto al 23 giugno, ultima data utile. In questo modo i 1600  professori che in Toscana stanno facendo i corsi di abilitazione all’università di Pisa resteranno esclusi perché gli esami finali saranno effettuati dopo il 20 luglio. In tutta Italia questa situazione interessa circa 45mila docenti.

“In questo preciso istante ci stanno mandando in mezzo a una strada – hanno urlato i docenti davanti alla torre di Pisa nella manifestazione improvvisata -. La conseguenza sarà anche che oltre un milione di studenti il prossimo anno non avranno continuità didattica, ma avranno prof neolaureati senza esperienza con il merito solo di aver passato un test a crocette per avere l’abilitazione”.

Secondo i docenti c’è anche il rischio che la vicenda si trasformi in una serie incontrollata di ricorsi sindacali, con blocco dell’avvio dell’anno scolastico e “atmosfera” non proprio serena a settembre, quando la scuola riprenderà.

Oltre alla manifestazione spontanea di oggi, gli insegnanti toscani frequentanti i Pas (percorsi abilitanti speciali) hanno organizzato anche una manifestazione pubblica martedì 3 giugno 2014 ore 15,30 in via Mannelli a Firenze davanti all’Ufficio Scolastico Regionale.

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: