Castiglioncello, in vendita la mitica villa di Alberto Sordi

Villa Corcos a Castiglioncello (Li), appartenne ad Alberto Sordi
Villa Corcos a Castiglioncello (Li), appartenne ad Alberto Sordi
Villa Corcos a Castiglioncello (Li), appartenne ad Alberto Sordi

LIVORNO – Per 35 anni Villa Corcos fu la dimora estiva di Alberto Sordi a Castiglioncello (Li). L’ «Albertone nazionale» l’aveva acquistata nel 1962 per rivenderla nel 1997. Adesso il «buen retiro» del cinema italiano passerà di mano ancora una volta: la cosiddetta «Perla del Tirreno» è infatti di nuovo in vendita al prezzo di 15 milioni di euro.

Amata dai pittori Macchiaioli e immortalata nel film «Il Sorpasso» di Dino Risi, con Vittorio Gassman e Jean-Louis Trintignan, Villa Corcos accoglieva regolarmente, oltre al proprietario Alberto Sordi, molti ospiti del jet set cinematografico italiano: da Suso Cecchi D’Amico a Marcello Mastroianni.

A picco sul mare di Punta Righini, la villa fu costruita nell’800 dal barone Patrone (a cui Castiglioncello, oltre che al mecenate dei macchiaioli Diego Martelli, deve il suo sviluppo e il Castello Pasquini) per il pittore Vittorio Corcos. Sordi l’acquistò proprio dalla figlia dell’artista, poi, pochi anni prima della morte (avvenuta nel 2003), decise di vendere a un imprenditore toscano la proprietà, composta da un edificio principale di 900 metri quadrati su 4 piani, più 600 di terrazze e loggiati, oltre a due dependance (circa 90 mq ciascuna) e un parco di 4000 mq, e naturalmente la piscina e l’accesso privato al mare.

Agli inizi degli anni Duemila i proprietari l’hanno sottoposta a un restauro conservativo, lasciando intatto anche lo studio di Alberto Sordi con il suo ritratto e quello di Corcos, lo scrittoio, altri oggetti personali e fotografie di Sordi in vari momenti della sua carriera.

alberto sordi, castiglioncello, villa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080