L'annuncio durante un incontro nelle Marche

Due Mari, Grosseto-Fano: il ministro Lupi conferma che si farà (ma si pagherà il pedaggio)

di Redazione - - Cronaca, Economia

Un tratto della Due Mari fra Siena e Grosseto

Un tratto della Due Mari, fra Siena e Grosseto

FANO  – Arriva la conferma ufficiale, attraverso il ministro, Maurizio Lupi: l’E78 Grosseto-Fano, strada dei Due Mari, si farà. Ma è anche confermato che sarà come un’autostrada: a pedaggio. Ingatti, l’opera è stata inserita dal Governo fra le infrastrutture strategiche, e il 18 settembre verra’ costituita la societa’ Centritalia Spa, composta dall’Anas e dalle Regioni Marche, Toscana e Umbria. Verrà finanziata, almeno così viene lasciato intendere, attraverso il project financing, dunque chi anticipa il finanziamento avrà la possibilità di recuperarlo, a lungo terminwe, attraverso la riscossione ai caselli. Eppure, tanti anni fa, la Grosseto-Fano era stata ipotizzata a carico dello Stato, senza pedaggio, proprio per favorire il cllegamento Tirreno-Adriatico senza nessun balzello.

La dichiarazione di Lupi è stata fatta a Fano e figura in una nota diffusa dall commissario straordinario della Provincia di Pesaro Urbino, Massimo Galuzzi. Lupi, dice Galuzzi, ”ha confermato l’impegno suo e del Governo per la realizzazione di questa arteria stradale”.

Tag:, ,

Commenti (1)

  • massimo

    |

    finalmente una ‘ buona notizia’ dopo secoli di chiacchere,convegni,incontri
    tavole + o – rotonde,si scopre che dovremo pagare un pedaggio. Benissimo , ma come la mettiamo con i tratti già aperti al traffico senza le
    caratteristiche di autostrada ( corsia di emergenza-colonnine sos-larghezza delle corsie- fondo stradale già deteriorato) si pagherà in anticipo poi,forse, diventerà una autostrada oppure niente di tutto ciò? gli attuali flussi di traffico in alcune sezioni non sono compatibili economicamente con quelli di una autostrada . Non vorrei che finisse tutto a tarallucci e vino tanto paga pantalone, e purtroppo per andare
    al mare velocemente non c’è alternativa.

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.