La proposta del segretario Incatasciato

Firenze, Consiglio metropolitano: ecco la lista del PD

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
La sede della Provincia di Firenze a Palazzo Medici Riccardi

La sede della Provincia di Firenze a Palazzo Medici Riccardi

FIRENZE – Approvata quasi all’unanimità (56 favorevoli, sei astenuti) la proposta del Segretario metropolitano Incatasciato di lista per il prossimo Consiglio metropolitano. Un lavoro lungo, iniziato nella scorsa primavera assieme a Dario Nardella, per comporre un quadro che vede il Partito Democratico, con oltre 400 tra Sindaci e Consiglieri comunali, fortemente rappresentato nell’area territoriale fiorentina. La scelta è caduta in gran parte sui Sindaci, che andranno a comporre una lista per avviare questo nuovo Ente, nell’ottica di scrivere il nuovo Statuto e determinare nuovi assetti e politiche (anche con il Piano strategico) del nuovo Ente sostitutivo della Provincia.

Sei Consiglieri comunali del capoluogo, quattro nell’area piana e fiorentina, tre nell’empolese, uno a testa nel Chianti, Valdarno e Valdisieve e Mugello, più una rappresentante che viene dal Partito socialista. I territori dovranno convogliare e  concentrare i propri voti affinché la rappresentanza sia soprattutto legata a zone definite, così che la Città metropolitana sia realmente rappresentativa di realtà diverse, ma unite a far sintesi sui grandi temi fiorentini: infrastrutture, servizi riunificati ai cittadini, pianificazione territoriale, sicurezza ambientale.

Per Firenze Angelo Bassi, Andrea Ceccarelli, Francesca Paolieri, Domenico Lauria, Benedetta Albanese e Stefania Collesei; Per la Piana Alessio Biagioli (Calenzano), Emiliano Fossi (Campi Bisenzio), Angela Bagni (Lastra a Signa), Sandro Fallani (Scandicci), per l’area empolese Alessio Spinelli (Fucecchio), Brenda Barnini (Empoli), Alessio Falorni (Castel fiorentino); per il Mugello Giampiero Mongatti (Barberino), per il Chianti Massimiliano Pescini (S. Casciano), per il Valdarno e la Valdisieve Alessandro Manni (S. Godenzo), quest’ultimo a rappresentare anche la montagna fiorentina e i piccoli comuni; inoltre Pietro Milanesi, socialista, Consigliere di Lastra. Brenda Barnini sarà capolista, mentre Sara Biagiotti, sostenuta dai sindaci della Città metropolitana, si concentrrà sulla candidatura ad ANCI Toscana.

 

Tag:, , , ,

Commenti (1)

  • pierluigi

    |

    Con il nuovo assetto non cambierà niente, ormai il sistema è quasi andato a male.
    Non andavano costituite le Regioni, probabilmente il deficit italiano sarebbe stato inferiore.
    Purtroppo sono grandicello, vorrei vedere come andrà a finire………

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.